I rappresentanti delle realtà coinvolte nel progetto Ardinclusive, riuniti a Brindisi, posano di fronte al capitello conservato nel Palazzo Nervegna Granafei

Meeting di progetto con i partner tenuto a Brindisi il 3 luglio

Adrinclusive è un progetto finanziato nell’ambito del programma Interreg Italia-Croazia, nato con l’obiettivo di creare e promuovere modelli di turismo inclusivo per persone con demenza e Alzheimer. Un progetto innovativo, in cui per la prima volta nel settore turistico viene affrontato il tema della disabilità cognitiva in un’ottica di inclusione, con proposte su misura per persone colpite da malattie che implicano spesso una situazione di isolamento, tale da precludere concrete opportunità di socializzazione.

Nato da un’idea del Clust-ER Health della Regione Emilia-Romagna e della Fondazione Maratona Alzheimer di Mercato Saraceno, il progetto vede la partecipazione anche di Romagna Tech come partner tecnico, che fornisce know-how per lo sviluppo di una piattaforma dedicata alla promozione delle opportunità turistiche inclusive.

La Fondazione Maratona Alzheimer e l’Associazione Familiari Alzheimer Marche (AFAM) sono al lavoro per identificare i gap formativi dei professionisti del turismo e dei caregiver nell’approccio a questo nuovo modello, e per promuovere azioni formative in tal senso. Il progetto prevede anche la realizzazione di una open call, per individuare soluzioni, servizi o tecnologie assistive innovative capaci di rispondere alle esigenze peculiari del target in oggetto.

Capofila del progetto è il Comune di Brindisi, che ha ospitato il meeting di lancio il 3 luglio scorso: i partner italiani e croati realizzeranno insieme “vacanze pilota” fondamentali per individuare strategie e strumenti utili per dar vita ad un modello di turismo inclusivo, con esperienze di vacanza che porteranno benefici sia alla persona con Alzheimer sia ai familiari caregiver.