(Fonte foto: Shutterstock.com)

Prossima missione Germania dove il Presidente Bonaccini e l’Assessore Corsini presenteranno la prossima stagione turistica.

Il Tour de France, lo sport, la vacanza in spiaggia e dedicata al benessere, la Food Valley, la Motor Valley e la cultura. L’Emilia-Romagna mette in vetrina le proprie eccellenze a Berlino a ITB 2024, la borsa internazionale del turismo, considerata tra le fiere più importanti al mondo dedicate ai professionisti del settore, dal 5 al 7 marzo all’ExpoCenter City.

Alla vigilia della fiera, lunedì 4 marzo, la Regione Emilia-Romagna, insieme alla Regione Veneto, sarà protagonista all’Ambasciata d’Italia di Berlino della serata ENIT Italia, per promuovere la nuova stagione turistica e le sue novità.

Il presidente, Stefano Bonaccini, accompagnato dall’assessore al Turismo Andrea Corsini, e il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, saranno ospiti dell’ambasciatore d’Italia a Berlino, Armando Varricchio, assieme alla ministra del Turismo, Daniela Santanchè, e al Ceo ENIT, Ivana Jelinic, alla presenza di circa 250 giornalisti e tour operator tedeschi e internazionali, compresi i 18 operatori regionali presenti con stand nell’area Enit della fiera.

L’evento inaugurale è un’ulteriore occasione (dopo la fiera di Monaco) per promuovere l’offerta turistica 2024 sul mercato tedesco, attualmente il primo per arrivi di turisti esteri, e in particolare per mettere in evidenza appuntamenti del calibro della “Grand Départ” Tour de France, che vedrà tre tappe in Emilia-Romagna, oltre agli altri grandi eventi sportivi previsti.

“La partecipazione dell’Emilia-Romagna a una vetrina internazionale così prestigiosa è strategica per la promozione dell’offerta turistica del nostro territorio- commentano Bonaccini e Corsini- e ringraziamo l’Ambasciata che ha organizzato questo evento alla vigilia di ITB, una vetrina di livello internazionale per mettere in luce le nostre eccellenze”.

“Nonostante l’alluvione dello scorso maggio che ha causato gravissimi danni nei territori della Romagna- aggiungono- tra gennaio e dicembre 2023, il turismo tedesco è comunque aumentato, con un incremento del 5,6% delle presenze (per 2.415.400 presenze complessive) e dell’8,8% degli arrivi (548.300), superando così anche i numeri del periodo pre-Covid. Ma non ci fermiamo qui: l’offerta turistica dell’Emilia-Romagna si presenta ancora più qualificata e con diversi punti di forza, che vanno dai grandi eventi di caratura internazionale, come il Tour de France, a una riviera dal look completamente rinnovato, grazie all’investimento sui waterfront nel segno della sostenibilità e dell’accessibilità. A questo si aggiungono le eccellenze della Motor Valley e della Food Valley, con prodotti turistici sempre più specializzati. Confermati per l’estate 2024 anche i collegamenti ferroviari Deutsche Bahn e ÖBB da Berlino e Monaco”.

“Ci auguriamo quindi- concludono presidente e assessore- che sempre più turisti tedeschi possano trovare ulteriori motivi per scegliere l’Emilia-Romagna quale meta per una vacanza rilassante, divertente e culturalmente interessante”.

In primo piano, nella serata, anche la Food Valley emiliano-romagnola, con una degustazione per gli ospiti di prodotti Dop e Igp a cura dei Consorzi regionali, dall’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Dop al Parmigiano Reggiano Dop. Al termine degli interventi istituzionali spazio anche alla cultura, con esibizioni di lirica proposte dal Teatro Regio di Parma, che in particolare presenterà un concerto (di 30 minuti) dal repertorio interamente verdiano (con brani dalle opere Luisa Miller, Macbeth, Ernani), e dalla Fondazione Arena di Verona.