Foto di repertorio shutterstock

Le statistiche provvisorie riferite a gennaio-agosto 2022, relative al movimento turistico, rese disponibili dalla Regione Emilia-Romagna, rilevano incrementi annui degli arrivi e delle presenze in provincia di Forlì-Cesena

I dati provvisori relativi al movimento turistico nei primi otto mesi del 2022, in provincia di Forlì-Cesena, registrano una crescita annua degli arrivi del28,6% (921.004 unità) e delle presenze del 24,9% (4.641.658 unità). Gli aumenti, rispetto ai primi otto mesi del 2021, interessano sia la clientela italiana sia quella straniera, con numeri più alti per quest’ultima. Nel dettaglio: +22,7% gli arrivi italiani e +18,0% le presenze nazionali, +76,7% gli arrivi stranieri e +71,2% le presenze estere. Rispetto all’anno pre-covid 2019 si rileva un pieno recupero, sia sul fronte degli arrivi (+0,1%) sia su quello delle presenze (+0,2%).

Nel confronto con le altre province emiliano-romagnoleForlì-Cesena si piazza al sesto posto per crescita delle presenze, con il “podio” occupato da Bologna (+83,1%), Parma (+64,1%) e Reggio Emilia (+52,6%), con una variazione annua di poco inferiore a quella della media regionale (+26,8%).

Con riferimento alla stagione estiva, decisamente positivi i numeri del mese di giugno (22,6% del totale arrivi, 21,5% delle presenze complessive), con un +38,9% di arrivi e +47,4% di presenze, e altrettanto positivi, pur con una variazione tendenziale inferiore, quelli del mese di luglio (25,9% di arrivi, 29,4% di presenze), con un incremento di arrivi e presenze, rispettivamente, dell’8,9% e dell’11,8%; in chiaroscuro, invece, agosto (24,4% degli arrivi, 32,1% delle presenze), con una diminuzione dei turisti arrivati, pari a -7,9%, e un lieve aumento del numero dei pernottamenti (+0,2%).

L’incremento annuo delle presenze del periodo gennaio-agosto 2022riguarda tutti i comuni della riviera:+25,8% a Cesenatico (65,0% delle presenze provinciali), +16,0% a Gatteo (13,3%), +18,0% a San Mauro Pascoli (4,4%) e +15,8% a Savignano sul Rubicone (3,9%). Per ciò che concerne i grandi comuni (5,8% delle presenze totali), a Forlì e a Cesena le presenze crescono, rispettivamente, del 47,5% e del 35,1%, mentre per ciò che riguarda le località termali (4,6%),si rileva un +43,6% a Bagno di Romagna, +49,3% a Bertinoro e +19,2% a Castrocaro Terme e Terra del Sole. In aumento anche le presenze nelle località dell’Appennino forlivese (1,2% del totale, +24,8% annuo).