foto di repertorio shutterstock

Parte dal 18 giugno e fino all’11 settembre il nuovo servizio con quattro corse nei week end tra le città di Torino, Asti, Alessandria e Voghera a Rimini, Riccione, Misano Adriatico e Cattolica senza fermate intermedie

Destinazione mare, in modo sostenibile, sicuro e veloce. Dal Piemonte alle spiagge della Riviera Romagnola con arrivo prima dell’ora di pranzo e rientro in serata.

Parte dal 18 giugno il nuovo servizio di Trenitalia-Tper, sostenuto dalle Regioni Emilia-Romagna e Piemonte, che collegherà Torino, Asti, Alessandria e Voghera al litorale romagnolo grazie a un nuovissimo treno Rock da 600 posti a sedere, con orari di partenza e tempi di viaggio studiati per sfruttare al massimo ogni giorno di vacanza.

Quattro in totale le corse – due il sabato e due la domenica – che saranno presto in vendita nei week end dal 18 giugno all’11 settembre (con la sola esclusione del 13 e 14 agosto per lavori sulla linea) e che collegheranno le città piemontesi a Rimini, Riccione, Misano Adriatico e Cattolica.

Partenza da Torino alle 6.20, nessuna fermata intermedia fra Piacenza e Bologna né fra Bologna e Rimini, arrivo in Romagna prima dell’ora di pranzo e destinazione finale Pesaro. Rientri programmati dopo le ore 16, con arrivo a Torino attorno alle 21.

 “Puntiamo, anche con questo nuovo servizio, a una vacanza di prossimità formato famiglia e per i giovani che dalle grandi città piemontesi e per tutta la stagione estiva potranno raggiungere e scoprire in modo rapido, comodo e sostenibile le spiagge della Costa Romagnola, sfruttando al massimo il fine settimana o la giornata al mare- afferma l’assessore regionale ai Trasporti, Andrea Corsini-. Insieme al collega della Regione Piemonte, Marco Gabusi, abbiamo voluto offrire uno strumento in più per chi vorrà muoversi in tranquillità e sicurezza in un periodo ancora incerto tra venti di guerra e circolazione del virus. E non solo. Stiamo lavorando a un progetto ‘gourmet’ autunnale per permettere ai cittadini emiliano-romagnoli di raggiungere le zone piemontesi rinomate per il tartufo e avvicinare ancora di più le nostre regioni in chiave turistica”. 

I regionali del mare

Ciascuno dei nuovi collegamenti fra il Piemonte e la Romagna potrà contare su 600 posti a sedere e maggiore comfort di bordo, nonché su servizi aggiuntivi quali aree bagagli, più posti per le bici al seguito, postazioni di ricarica per quelle elettricheprese elettriche e usb al posto e sistemi di sorveglianza live

Viaggiare sul Rock sarà anche più sostenibile, grazie ai consumi ridotti del 30% rispetto a un treno di precedente generazione

Inoltre, i turisti che arriveranno in riviera in treno e che vorranno andare alla scoperta del territorio potranno usufruire di Rail Smart Pass, il titolo di viaggio valido 3 o 7 giorni per viaggiare senza limiti sull’intera rete bus di Start Romagna – compreso il Metromare – e sui treni regionali di Trenitalia Tper lungo le tratte Cattolica – Rimini – Ravenna, Rimini – Faenza – Castel Bolognese, Castel Bolognese – Lugo – Ravenna e Faenza – Russi – Ravenna.

I nuovi servizi, pianificati insieme alle Regioni Emilia-Romagna e Piemonte, saranno effettuati da Trenitalia Tper, la società – 70% Trenitalia 30% Tper – che da gennaio 2020 gestisce il trasporto ferroviario regionale in Emilia-Romagna, in cooperazione con la Direzione regionale Piemonte di Trenitalia.

Con l’arrivo a partire da giugno di altri quattro treni Rock, saliranno a 116 i nuovi convogli (43 Rock doppio piano 47 Pop e 26 ETR350 mono piano) che caratterizzano la flotta di Trenitalia Tper.