Tra gli eventi in programma una serie di iniziative legate alle celebrazioni dantesche

Il Settore Turismo dell’Unione dei Comuni Valle Savio muove i primi passi: nel corso della Cabina di Regia interna che si è svolta il 10 febbraio a Palazzo Pesarini a San Piero in Bagno, alla presenza di sindaci e assessori al turismo dei sei Comuni dell’Unione (Cesena, Bagno di Romagna, Mercato Saraceno, Montiano, Sarsina e Verghereto), sono stati presentati i principali progetti di sviluppo del turismo in vallata per l’anno 2021.

“Siamo molto soddisfatti e fiduciosi dell’avvio del Settore Turismo in Unione – commenta Marco Baccini Assessore al Turismo dell’Unione Valle Savio – Siamo nella fase di avvio della gestione del turismo in forma coordinata tra i Comuni, ma possiamo già raccogliere i frutti di un percorso lungo e impegnativo, che negli ultimi due anni ci ha visto condividere una sfida nuova, coraggiosa e lungimirante: quella di gestire il turismo a livello di vallata, superando la frammentarietà delle gestioni comunali, con l’obiettivo di valorizzare il territorio nel suo complesso con azioni di promozione turistica molto più efficaci.”

Lo staff tecnico del settore turismo, formalmente costituito in Unione il 1° gennaio 2021ha illustrato agli amministratori i cinque filoni progettuali su cui si sta lavorando. Innanzitutto la gestione unitaria del sistema di informazione e accoglienza turistica tramite tutti i punti di contatto presenti sul territorio (IAT-R di Cesena, IAT di Bagno di Romagna. UIT di Sarsina, UIT di Verghereto, Infopoint diffusi): l’obiettivo è creare una rete in grado di fornire informazioni uniformi, chiare ed esaustive al turista in tutta la vallata: per questo è stato predisposto un programma di incontri di coordinamento e formazione già dalla prossima settimana. In secondo luogo, creare una redazione unitaria all’interno del Sistema di Informazione al turista della Regione Emilia Romagna, allargando l’attuale redazione locale, guidata da Bagno di Romagna per i Comuni di Mercato Saraceno, Sarsina, Verghereto, anche ai Comuni di Cesena e Montiano, per coerenza rispetto al passaggio della funzione turismo all’Unione dei Comuni Valle Savio.

Inoltre, si stanno sviluppando progetti di animazione e promozione turistica unitaria di vallata, attingendo anche a fondi del Programma Turistico di Promozione Locale di Visit Romagna: l’obiettivo è realizzare un grande evento itinerante di vallata, collegato nel 2021 alle celebrazioni dantesche, e affinare strumenti di promozione efficace (un archivio multimediale con foto e video-pillole delle eccellenze turistiche, campagne di comunicazione sulla stampa nazionale e sui social network).

Infine, importanti azioni di implementazione del progetto di marketing territoriale avviato con i Percorsi del Savio, mediante altri due progetti già finanziati, Savio in Tour e Valle Savio Bike Hub, per sviluppare politiche di promozione e di marketing del territorio in Italia e all’estero, garantendo la più ampia partecipazione degli operatori pubblici e privati e valorizzando il brand di vallata creato nel 2020.

“Insieme agli altri Comuni, stiamo organizzando le risorse e le modalità per affidare lo sviluppo del turismo ad una DMC, Destination Management Company privata, dopo lo slittamento dell’avvio inevitabilmente causato della pandemia. Siamo convinti che il passaggio del turismo in Unione, percorso complesso e molto meditato – precisa Marco Baccini – sia una scelta corretta e coraggiosa, che ci sta permettendo, già da ora, di vivere l’Unione in maniera diversa, come reale opportunità di sviluppo non solo nel settore turismo. Le sfide poste dalla pandemia e dalla crisi economica, sociale, sanitaria attuale ci convincono ancor di più che l’unione delle forze ci consenta non solo di superare in modo più efficace i momenti di crisi, ma sia soprattutto il modello più efficace per progettare le strategie future di sviluppo per le nostre Comunità ed il nostro territorio”.