“Dalla Food Valley alla Wellness Valley, dalla Biblioteca Malatestiana ai Musei di San Domenico e tanto altro”

Forlì, Cesena e il territorio provinciale, con la loro ricca offerta turistica e culturale saranno al centro, il 29 e il 30 settembre e il 1 ottobre, di quattro educational tour in diretta streaming a cui avranno accesso 70 Tour Operator internazionali. 

L’iniziativa fa parte dei 6 educational tour online nelle Destinazioni Turistiche “Emilia”, “Bologna-Modena” e “Romagna” previsti dall’edizione 2020 di Buy Emilia Romagna (29 settembre – 2 ottobre) promosso da Confcommercio Imprese per l’Italia dell’Emilia Romagna in collaborazione con APT Servizi Emilia Romagnae le Destinazioni Turistiche dell’Emilia Romagnae con il patrocinio di Comune di Bologna, Città metropolitana di Bologna, Camera di Commercio di Bologna, Aeroporto di Bologna, Eburt e Cofiter. 

La Borsa del Turismo Regionale, giunta alla sua venticinquesima edizione, vuole favorire l’incontro tra l’offerta turistica emiliano romagnola e i tour operator internazionali.  Presenti quest’anno 70 buyer in rappresentanza di 21 Paesi che scopriranno, grazie a una formula 100% online e interattiva, le eccellenze del territorio regionale nel corso di educational tour in diretta streaming dalla prestigiosa cornice della Cineteca di Bologna.Nel corso degli educational tour saranno mostrate video-esperienze dedicate alle eccellenze del territorio dell’Emilia Romagna, alternate a testimonianze di alcuni operatori del turismo locali. Questi ultimi, in dialogo con APT Servizi Emilia Romagna, saranno pronti a rispondere in tempo reale a tutte le domande dei buyer connessi. 

Dalla prima edizione ad oggi hanno preso parte al Buy Emilia Romagna oltre 3.000 buyer internazionali e più di 2.500 operatori turistici regionali che hanno reso possibile oltre 50.000 incontri d’affari.  

Dalla Food Valley alla Wellness Valley 

L’esordio del territorio forlivese sarà martedì 29 settembre:i 70 tour operator internazionali vivranno un viaggio alla scoperta delle eccellenze della Food Valley. Sotto i riflettori saranno quindi i diversi prodotti unici al mondo che rappresentano il territorio regionale e provinciale sulle migliori tavole: particolare attenzione sarà dedicata a Forlimpopoli, città natale di Pellegrino Artusi,autore del primo vero trattato di cucina italiana, “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene”. La presenza, in diretta streaming, di una sfoglina tradizionale che mostrerà ai buyer internazionali la propria arte nella preparazione della pastasarà un adeguato riconoscimento ad Artusi, di cui quest’anno ricorre il bicentenario della nascita. 

Il giorno successivo, mercoledì 30 settembre, l’attenzione si sposterà invece sulla Wellness Valleyper andare alla scoperta dell’offerta dedicata ai turisti in cerca di attività legate al benessere, alla salute, alla cura della persona: da Cesena a Cesenatico, fino all’appennino,i 70 tour operator internazionali scopriranno una serie di opportunità e servizi tagliati su misura per i turisti di tutto il mondo. Dalle terme ai centri benessere, dalle escursioni e attività outdoor ai percorsi da godere in bicicletta sia per principianti che per esperti, dalle proposte legata a un’alimentazione healthyalle numerose opportunità per gli amanti del fitness, il territorio provinciale mostrerà tutte le proprie eccellenze legate all’accoglienza.  

A passeggio fra borghi storici e paesaggi mozzafiato 

Forlì e Cesena nuovamente protagonisti giovedì 1 ottobre quando i 70 operatori internazionali saranno accompagnati in due percorsi legati alla storia e alla cultura del territorio provinciale.  

Nella prima sessione sarà protagonista la Biblioteca Malatestiana di Cesena,inserita dal 2005 nel “Registro della Memoria del Mondo” Unesco, prima biblioteca civica d’Italia e d’Europa che oggi conserva oltre 350.000 testi e al centro della partecipazione di Cesena per il titolo di“Città italiana del libro”. Riflettori accesi anche sullaboratorio di Restauro del Libro dell’Abbazia di S. Maria del Monte e sulla Rocca Malatestiana, oltre che sul Museo della Musica Meccanica di Villa Silvia-Carducci, dove è conservato il tamburo da guerra realizzato su progetto di Leonardo Da Vinci.  

Nella seconda sessione sarà invece Forlì e il territorio circostante al centro dell’attenzione: dagli esempi di architettura novecentesca della città, alle opere che costituiranno, a partire dal 2022, il “Museo dei Mosaici del Volo”,fino ad arrivare al Polo Museale di San Domenico,protagonista di numerose mostre di interesse nazionale e internazionale e che, in questi anni, ha ospitato esposizioni dedicate a grandi movimenti artistici e ai principali protagonisti della storia della fotografia mondiale. Immancabile, infine, un approfondimento dedicato a Bertinoro nell’anno del 700° anniversario della morte del Sommo Poeta Dante Alighieri che ha immortalato il borgo nella Divina Commedia.