Kelly Barnhill

Pareggio dell’Italposa Forlì – Inoxteam Saronno

E’ finita con un pareggio l’incontro fra le formazioni dell’Italposa Forlì e la formazione lombarda del Inoxteam Saronno, match clou della ottava giornata del girone di andata, in gara 1 la vittoria va alle varesine 2-4 il punteggio finale, complice qualche errore forlivese mentre gara 2 arriva 0 a 0 dopo i sette inning regolamentari serviranno altri due inning supplementari per chiudere l’incontro che l’Italposa si aggiudica 1-0 il risultato finale.

Le Forlivesi in questa parte del campionato stanno soffrendo in attacco, attacco che non stà certamente girando come nella stagione 2023, l’anno passato allo stesso punto del campionato Forlì viaggiava con una media battuta di .353 la migliore della lega oggi viaggia sui .287 terza forza del campionato. Siamo ad una giornata del giro di boa ed il campionato si presenta ancora lungo e l’obiettivo di centrare la post season è ancora alla portata. Una nota positiva viene dalla pedana straniera  Barnhill stà incominciando a viaggiare  alla media che ci si era aspettato, la vittoria su Saronno di gara due, difficile, sofferta e per certi versi spettacolare, finita al secondo inning supplementare ha visto la sfida con la lanciatrice australiana del Saronno a suon di strike-out da ambo le parti, alla fine ha avuto la meglio l’americana dell’ITALPOSA Barnhill  con 19 K contro i 13 k dell’Australiana Kandra per Saronno. Un’altra notizia positiva, di questo week end, si è visto il rientro, fra le atlete disponibili, della giovane (classe 2007) Noemi Cortesi che suggella il ritorno in campo con una lunga volata di sacrificio alla nona ripresa che permette a un’altra giovane classe 2008 Letizia Giunchi di correre a casa dalla terza base il punto della vittoria di gara 2.

Gara 1: la gara parte in salita per l’Italposa Cacciamani concede tre delle quattro valide dell’incontro nella prima ripresa con il risultato che si porta sul 0-2 per le ospiti. Reazione nella parte bassa del primo inning delle forlivese che accorciano il punteggio 1-2  con Carlotta Onofri spinta a casa dal doppio di Cacciamani ma poi non riescano a concretizzare lasciando due corridori sulle basi. Al terzo inning da una battuta, con un possibile doppio gioco difensivo, un errore porta a casa il terzo punto varesino e porta in terza base il corridore che da li a poco su volata di sacrificio segna il quarto punto 1-4. L’Italposa prova rifarsi sotto mette corridori in base, alla fine saranno otto i corridori rimasti sulle basi, batte più valide, saranno 9 quelle battute da Forlì e 4 quelle delle lombarde, nell’ultima ripresa il solo Homer di Gasparotto serve a rendere meno amara la sconfitta  2-4 il finale per il Saronno.

Gara 2 : la sfida prevista fra le due straniere in pedana c’è stata anche oltre i sette inning regolamentari. Barnhill per Forlì 84 K in stagione e l’australiana Lamb per Saronno 89 K hanno dato vita ad una gara veloce ma intensa alla fine vinta dall’americana Barnhill con 3 valide e 3 basi ball concesse e 19 strike out messi a segno contro i 13 strike out,  3 valide e 5 basi ball dell’Australiana. Forlì ha una occasione al primo inning con basi piene e 2 out Milano viene messa strike out, l’occasione più ghiotta al settimo inning per le ospiti Saronno riempie le basi con zero eliminati ma prima una eliminazione forzata a casa base, e due eliminazioni in diamante chiudono la frazione con un nulla di fatto. Gli inning regolamentari si chiudono sullo 0-0. Nella primo supplementare con alla battuta i primi tre battitori del line up, Barnhill inanella tre strike out guardati. Nella seconda parte della ripresa anche Forlì con il turno alto rimane a secco. Si va così alla 9 ripresa con corridore in seconda base per Saronno Blesa mette a terra un bunt di sacrificio che fa avanzare la compagna in terza base in posizione punto, ma l’americana del Forlì chiude la porta e due strike girati chiudono l’attacco delle ospiti. Con la giovane Giunchi posta in seconda a sostituire Giacometti a correre, Cacciamani con due strike a suo carico mette a terra una palla che permette a Giunchi di avanzare in terza, nel box si presenta  un’altra giovane Noemi Cortesi, per lei la prima gara completa dopo il serio infortunio con intervento del 2023, sul primo lancio gira la palla alta battendola lontano che si viene presa al volo dall’esterno per la seconda eliminazione, ma permette il pesta e corri della Giunchi che corre a casa per il punto del vantaggio e della vittoria, 1-0 il finale per l’Italposa.

Con questo pareggio Forlì perde una posizione dal Caronno vincente a Parma e guadagna una posizione sul Pianoro che perde i due incontri contro il Bollate, l’Italposa si piazza così al 4 posto della classifica in solitario. Negli altri incontri della giornata detto del Caronno che supera agevolmente il Parma 7/5 e 5/2 il finale dei due incontri, il Pianoro sfiora il colpaccio in casa contro il Bollate perde con il minimo scarto gara 1  0-1 il finale con salvataggio di Cecchetti Greta per chiudere. Più netto il divario in gara 2 con il Bollate che fa suo l’incontro con il punteggio di 2-5. Infine dDomenica mattina si è giocata la sfida fra Macerata e Castelfranco, le venete vincono la loro seconda gara della stagione 5-3 il finale, le marchigiane si rifanno in gara 2 chiusa per 5-8 per il Macerata.

Prossimo sabato ultima giornata del girone di andata, Italposa Forlì sarà in trasferta nelle marche in casa del Macerata gare determinanti per la classifica della Coppa Italia.