in foto Sofia Collini

Miglior Prestazione Italiana under 18 sui 120 metri per Sofia Collini

Sabato scorso a San Marino si è alzato il sipario sulla stagione outdoor 2024 e, come si dice nel mondo del cinema, per l’Atletica Endas Cesena è stata subito “buona la prima”. Talmente buona da portare in dono diverse ottime prestazioni e la ciliegina sulla torta della miglior prestazione italiana under 18 dei 120 metri grazie alla diciassettenne Sofia Collini.

Gli sprint sulle distanze “spurie”, quelle non comprese nel programma olimpico, sono una tradizione dei primi meeting in calendario, un test di valutazione che la velocista cervese cresciuta nel vivaio biancoverde ha superato brillantemente.

“Sofia ha lavorato molto bene durante tutto l’inverno e questa prestazione è il premio che meritava –  ha commentato il Direttore Tecnico Sandro Suriani –  L’importanza del tempo che ha ottenuto va ben oltre il prestigio del primato italiano, è un viatico che ci fa sperare di fare ottime cose negli appuntamenti più importanti della stagione estiva.”

La Collini non è stata l’unica a far volare i cronometri sul Titano. Nei 100 ostacoli under 16 Riccardo Tentoni ha timbrato il passaporto per i campionati italiani di categoria terminando in 14.07, terza prestazione italiana dell’anno. Nella gara femminile Virginia Mangani, atleta al primo anno di categoria, ha mancato l’accesso ai tricolori diretto per una manciata di centesimi e in 12.31 si è portata al settimo posto delle liste nazionali. 

Giovanni Orlandi ha raggiunto la top ten dei 300 metri mettendo a referto un ottimo 37.74 e si è poi preso il record societario della 4X100 insieme a Tentoni, Alessandro Faedi e Alessandro Morgagni portando il testimone al traguardo in 46.56.

Nuovo primato endassino anche per Giulia Fagioli che, solo sul finale dei 1000 metri, ha avuto ragione della compagna di squadra Maddalena Rossi in 3.11.52.

“Siamo solo all’inizio della stagione ma possiamo guardare avanti con fiducia – ha continuato Suriani – le nostra squadra under 16 maschile nel 2023 ha conquistato il titolo regionale e le ragazze sono arrivate al bronzo, Ripetersi non sarà facile, ma questi primi segnali fanno sperare bene.”

La difficoltà maggiore che dovranno affrontare i biancoverdi sarà ancora una volta quella di trovare soluzioni per allenarsi. Lo scorso anno a lasciarli temporaneamente “senza casa” fu l’alluvione, fra pochi giorni sarà il via ai  lavori di ristrutturazione del campo di atletica.

“Sabato prossimo il campo ospiterà una gara della categoria esordienti e dopo qualche giorno inizieranno le operazioni.

Sappiamo bene che il prossimo futuro non sarà facile ma il rinnovamento del campo, indipendentemente dagli effetti dell’inondazione, non poteva più aspettare. Il progetto realizzato dal comune di Cesena darà alla città una struttura all’avanguardia che potrà ospitare manifestazioni di altissimo livello e permetterà ai nostri ragazzi di allenarsi nelle migliori condizioni. Per qualche mese saremo ospiti degli impianti nelle città vicine, un sacrificio che vale la pena affrontare.”

Nel frattempo il club biancoverde continua anche le sue attività sociali. Mercoledì pomeriggio, insieme alle associazioni “Amici della fatica” e “Women in run”, parteciperà con alcuni frazionisti a Run4Hope, il giro d’italia podistico a staffetta che attraverserà Cesena.