Fonte: Libertas Atletica Forlì

L’atleta portabandiera della Libertas Atletica Forlì ha rappresentato con onore la sua città e la Romagna intera

E’ terminata l’ennesima fatica di Francesco Amici, decatleta forlivese. Ma stavolta il palcoscenico è di quelli che contano e che rappresentano il top dell’atletica italiana: i Campionati Italiani Assoluti tenutisi a Rovereto. L’atleta portabandiera della Libertas Atletica Forlì ha rappresentato con onore la sua città e la Romagna intera, nella più importante Kermesse nazionale di atletica, raggiungendo l’obiettivo che si era prefissato di confermare i recenti miglioramenti.

Allenato e guidato dall’ex decatleta della nazionale italiana Alberto Donati, Francesco Amici, nella splendida cornice dello Stadio La Quercia di Rovereto, ha lottato come un leone: non si è lasciato intimidire da atleti più anziani ed esperti di lui, non si è lasciato abbattere da due prove sottotono e condizionate dal forte vento nel lungo e nell’asta, ha resistito alla stanchezza, ha superato avversità e fatica, ha lanciato il cuore oltre ogni ostacolo e si è superato ottenendo 5 primati personali concludendo il decathlon al 7° posto col nuovo record personale di 6308 punti.

Per comprendere l’impresa di Amici, bisogna considerare che il decathlon è di certo la specialità più dura e variegata, più completa e complessa dell’intero panorama dell’atletica leggera: bisogna saper correre, saltare e lanciare, essere veloce, forte e resistente. Il decatleta, per eccellere deve essere duttile e preparato tecnicamente in ogni singola disciplina e soprattutto deve avere la capacità di gestire le complesse ripercussioni psicologiche in una gara che si sviluppa nell’arco delle due giornate.

i risultati dell’atleta forlivese nelle 10 gare: 100 metri piani: tempo 11.40 – punti 774; salto in lungo 6.11 metri ( vento contrario -2.5) – punti 610; getto del peso 11.13 metri – punti 554; salto in alto 1.74 metri – punti 577; 400 metri 51.61 secondi – punti 742; 110 ostacoli 15.90 secondi – punti 744; lancio del disco 32.01 metri – punti 504; salto con l’asta 3.40 metri – punti 457; lancio del giavellotto 54.47 metri – punti 655; e 1500 metri, 4:38.33 minuti – punti 691.