La classifica prende in esame le realtà provinciali e Forlì guadagna 8 posizioni rispetto all’anno precedente, collocandosi al 41° posto su 107 realtà

Nell’ambito delle indagini sulla “Qualità della vita” in Italia, attività che “Il Sole 24 Ore” porta avanti da lungo tempo e che rappresenta una fonte autorevole per valutare gli scenari nazionali, nei giorni scorsi è uscito “L’indice di sportività 2020” che per la quattordicesima volta consecutiva mette a fuoco, osservando le realtà da vari punti di vista, la situazione delle sport nei territori. La classifica prende in esame le realtà provinciali e Forlì guadagna ben 8 posizioni rispetto all’anno precedente, collocandosi al 41° posto su 107 realtà.

“La fotografia scattata dagli esperti – afferma il Vicesindaco Daniele Mezzacapo – prende praticamente in esame il primo anno di attività della nostra amministrazione e permette di far emergere quanto di valido abbiamo messo in campo. Entrando nello specifico, ad essere stata molto apprezzata è la gestione dell’emergenza successiva alla diffusione della pandemia che, grazie ad alcune attività promosse e lanciate dal Comune, come l’iniziativa “Sport nei parchi”, ha individuato una prospettiva d’azione e innescato una spinta della ripresa ovviamente mantenendo grande attenzione alla sicurezza”.

L’indagine giornalistica ha stabilito un confronto fra la posizione ipotizzata senza “l’effetto covid” e quella reale, cioè valutando in modo specifico quanto intrapreso per fronteggiare e gestire l’emergenza. Guardando la dimensione territoriale della Romagna, Forlì è tornata a livelli pressoché uniformi a quelli delle province vicine di Ravenna e Rimini mentre nel 2019 il divario dalle altre due realtà era molto maggiore. “Siamo molto soddisfatti di questa promozione – prosegue Mezzacapo – perché ci vede collocati a livelli di qualità e quantità simili al restante territorio romagnolo e dimostra la nostra capacità, anche durante l’emergenza Covid, di aver saputo riallacciare un dialogo costruttivo, proficuo e corretto con gli Enti di promozione sportiva. Molto importante è stata anche la capacità di aver saputo ospitare eventi di traino come gli Internazionali di Tennis e i Campionati Cadetti di Atletica che avranno luogo nei prossimi giorni. Inoltre appare evidente l’inversione del trend negativo registrato negli ultimi cinque anni che aveva visto la nostra provincia precipitare dal 25° al 49° posto. Lavoriamo per crescere ulteriormente e per portare Forlì ad essere la prima provincia della Romagna in termini qualitativi e dinamismo sportivo”.