Vincenzo Bongiorno

L’assessore alla Sicurezza, alla Protezione Civile e alla Polizia locale del Comune di Genova, Sergio Gambino, ha premiato nel Salone di Rappresentanza del capoluogo ligure i 57 dipendenti, tra funzionari e agenti della Polizia Locale, che la scorsa estate hanno prestato servizio volontario a Forlì dopo l’alluvione del 16 maggio

Un riconoscimento che, peraltro, il Comune di Forlì aveva già formalizzato nei mesi scorsi con l’invio, a ciascuno dei 57 dipendenti del Comune di Genova, di un attestato di merito, sottoscritto dal sindaco Gian Luca Zattini.

Una missione che è durata cinque settimane, complessivamente dal 29 maggio al 7 luglio e che ha visto impegnati i dipendenti del Comune di Genova per un totale di 432 giornate lavorative. Di questi, 1 funzionario di Protezione Civile, 2 funzionari amministrativi, 1 funzionario socio educativo, 9 funzionari tecnici, 4 funzionari di Polizia locale, 5 istruttori di Protezione Civile, 11 istruttori amministrativi, 1 istruttore socio educativo, 2 istruttori tecnici e 21 agenti della Polizia locale.

“La nostra gratitudine va a ogni singolo volontario e dipendente che ha dedicato il proprio tempo e le proprie competenze a questa missione” ha dichiarato in video collegamento da remoto il Vicesindaco di Forlì, Vincenzo Bongiorno. “Il supporto della squadra genovese, per cuore, professionalità e impegno si è rivelato preziosissimo. In quei momenti così delicati, le capacità amministrative, tecniche e di gestione dell’emergenza di queste persone, abituate a situazioni di crisi ed eventi catastrofali, si sono dimostrate determinanti. Il loro supporto ha garantito un valore aggiunto al percorso di ricostruzione e messa in sicurezza del nostro territorio. Ringrazio lo sforzo e il sacrificio di tutti loro, che si sono messi a disposizione della macchina comunale sia negli sportelli di assistenza al cittadino, che sul territorio con interventi mirati nelle aree alluvionate e a sostegno delle comunità più fragili.”

La missione si è messa in moto già il 17 maggio per essere attivata ufficialmente il 26 con l’arrivo delle prime due squadre a Forlì il 29 maggio. Da quel giorno il personale genovese ha affiancato gli omologhi romagnoli nelle attività di sopralluoghi per censimento danni, attivazione di somme urgenze, attività di progettazione di interventi di ripristino e recupero immobili e infrastrutture; gli amministrativi, invece, sono stati di supporto nelle istruttorie di provvedimenti contingibili e urgenti, istruttorie di segnalazioni di danno e domanda a essere associate nelle istruttorie di provvedimenti amministrativi.

La missione forlivese ha svolto: 784 sopralluoghi speditivi, 1170 pratiche inerenti ai contributi e 10.534 preparazioni e consegne di pacchi di prima necessità.
Il progetto è stato coordinato da Anci che ha abbinato la Protezione civile genovese al Comune di Forlì e nasce nel 2018 vedendo coinvolte le città metropolitane italiane. Il Comune di Genova aveva già presto il suo aiuto durante l’alluvione nelle Marche.