Progetto giovani e anziani

Prende avvio la corrispondenza generazionale curata dal Progetto Giovani del Comune di Cesena e dal Centro risorse Anziani di Asp Cesena/Valle Savio

“Caro giovane, vedendo quanto il mondo sia cambiato, rispetto a quando ero giovane io, viene da chiedersi se anche la vita è cambiata così tanto”. Sono queste le parole contenute in una lettera indirizzata da un utente del Punto Anziani di San Mauro ai giovani cesenati, lettera che ha dato avvio al percorso di corrispondenza generazionale curato dal Progetto Giovani del Comune di Cesena insieme al Centro Risorse Anziani di ASP Cesena Valle Savio. 

Poter instaurare un legame sincero è stato il motore che ha spinto le ragazze e i ragazzi dell’Aula Didattica Monty Banks e del corso di fumetto dell’Associazione Culturale Barbablù ad aderire allo scambio di lettere. “Di fronte a questa lettera – commenta l’Assessora ai Servizi per la Persona e la Famiglia Carmelina Labruzzo – le ragazze e i ragazzi hanno avvertito una forte affinità e non si sono risparmiati raccontando in che modo affrontano il loro presente. La ricerca di se stessi e della propria identità, il legame con gli amici e la necessità di relazioni vere, la famiglia e il lavoro, la lotta per avverare sogni e progetti personali: i ragazzi e le ragazze riflettono la fluidità e la complessità del nostro tempo ed è bello poterla restituire, alla ricerca di consigli ed esperienze, a chi è pronto ad ascoltare”.

“La richiesta da parte degli anziani di avere una chiave di lettura su quanto stanno vivendo i giovani – prosegue l’Assessora – è stata recepita con grande interesse. Il desiderio dei giovani coinvolti di confrontarsi è emerso in maniera davvero significativa: il primo testo ricevuto raccontava degli anni ‘70 e di cosa significava essere una ragazza di un piccolo paese in un momento in cui tutto stava cambiando. Siamo dunque felici di aver dato avvio a un progetto che mette in relazione diverse generazioni creando un legame che si regge sui ricordi, su una visione che il più delle volte diventa comune e soprattutto sui mutamenti repentini che condizionano ogni epoca storica, il passato come il presente”.

Il primo scambio di lettere è avvenuto nel pomeriggio di lunedì 11 marzo nei locali del Punto Anziani di San Mauro alla presenza dei ragazzi coinvolti e dei loro amici più anziani. Nei prossimi giorni ci saranno nuove occasioni di incontro e lettura che daranno seguito al progetto da poco avviato.