Stop alla violenza di genere
Violenza di genere. Dalla Regione 1 milione di euro per aumentare i posti letto nelle Case rifugio.

Lori: “Una scelta per investire sul futuro di tante donne e dei loro figli, aiutandole a iniziare una nuova vita”

Potranno essere finanziati l’acquisto e la costruzione di nuovi alloggi, oltre a interventi di ristrutturazione, manutenzione straordinaria e adeguamento normativo. In Emilia-Romagna 55 Case rifugio. I dati per provincia

Bologna – A fianco delle donne vittime di violenza. La Regione stanzia 1 milione di euro per aumentare i posti letto nelle Case rifugio e accompagnare le donne verso l’autonomia.

Lo ha deciso la Giunta regionale nell’ultima seduta, su proposta dell’assessora alle Pari opportunità, Barbara Lori. Destinatari del bando i Comuni e le Unioni di Comuni, insieme alle Aziende pubbliche di servizi alla persona (Asp) che potranno usufruire dei contributi regionali per acquistare o costruire nuovi alloggi, o ristrutturare quelli esistenti.

I dati su femminicidi e violenza di genere parlano da soli e richiedono un impegno forte sul fronte del contrasto e della prevenzione. Da qui la nostra scelta di intervenire per la prima volta a sostegno delle Case rifugio, uno snodo fondamentale del sistema regionale di contrasto alla violenza di genere. Investire su di esse significa investire sul futuro di tante donne e dei loro figli, per aiutarle a iniziare una nuova vita-ha spiegato Lori-. E voglio ricordare anche l’impegno della Regione per il Reddito di Libertà con 2,6 milioni di euro stanziati negli ultimi due anni per integrare le risorse nazionali in calo”.

Per assicurare un’applicazione omogena su tutto il territorio regionale, il bando prevede il finanziamento di almeno un intervento per ogni provincia, compresa l’Area metropolitana di Bologna. I contributi per ciascun intervento non potranno superare i 110mila euro a fronte di un costo che non potrà essere inferiore a 10mila euro. Potranno essere finanziate, oltre all’acquisto e alla nuova costruzione, anche opere di manutenzione straordinaria, adeguamento normativo, ristrutturazione.

Le domande dovranno essere presentate entro il 31 maggio. Gli interventi finanziati dovranno terminare entro il 31 dicembre 2025.

Le Case rifugio in Emilia-Romagna

In Emilia-Romagna sono attive 55 Case rifugio per 359 posti letto. Di questi, 17 in provincia di Piacenza, 33 in quella di Parma, 34 in quella di Reggio Emilia. Nel Modenese i posti disponibili sono 38, nella Città metropolitana di Bologna 84, in provincia di Forlì-Cesena 12, in provincia di Ravenna 79, in quella di Ferrara 25, in quella di Rimini 37.

Secondo i dati contenuti nell’ultimo Rapporto regionale sulla violenza di genere in Emilia-Romagna nel 2022 sono state 339 le donne accolte in una casa rifugio con 347 minori, per un totale di 60.388 pernottamenti.