Fonte: Sindaco Roberto Cavallucci

“Nel corso della mattinata è stata deposta una corona di alloro ed un mazzo di fiori al Monumento ai Caduti della Grande guerra posto nel loggiato comunale”

La Città di Meldola ha celebrato domenica 5 novembre, in omaggio ai Caduti di tutte le guerre, la Festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate. Nel corso della mattinata è stata deposta una corona di alloro ed un mazzo di fiori al Monumento ai Caduti della Grande guerra posto nel loggiato comunale.

Alla presenza delle Autorità civili e militari, delle Associazioni combattentistiche e d’arma, della Protezione Civile di Meldola, degli studenti e degli insegnanti della Scuola Secondaria di 1°Dante Alighieri indirizzo musicale e della Banda di Carpinello che hanno suonato l’Inno di Mameli ed altri brani musicali e di numerosi cittadini, si è data lettura del messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.
Al termine della cerimonia si è svolta la Santa Messa nella Chiesa di San Nicolò officiata da Don Enrico Casadio, Parroco di Meldola; un mazzo di fiori è stato deposto nella Cappella che ricorda i caduti della guerra.

Sono state inoltre portate corone e fiori in tutti i monumenti e cippi in memoria dei Caduti situati a Meldola e nel territorio comunale.
Il Sindaco Roberto Cavallucci ha ricordato i Caduti di tutte le guerre che hanno combattuto per la libertà e la democrazia, ed espresso grande riconoscenza alle donne e agli uomini delle Forze Armate per il loro quotidiano impegno a difesa dei principi della Costituzione, a salvaguardia della sicurezza nazionale, a difesa della pace in Italia ed all’Estero, e per il grande lavoro fatto dalle Forze Armate unitamente alla Protezione Civile, alla Polizia Locale, ed ai tantissimi volontari durante l’alluvione del maggio scorso.

Il Sindaco di Meldola, Roberto Cavallucci: “Un particolare pensiero è rivolto all’impegno per il ritorno alla pace in Ucraina ed in medio oriente ed alla lotta contro i nazionalismi e l’intolleranza etnica e religiosa, in nome dei valori universali di fratellanza, di democrazia e di pace”.