Fonte: Comune di Cesenatico

Sono state installate nel parco della Scuola Leonardo da Vinci di Via Caboto e nel parchetto Brumer

I parchi di Cesenatico si sono arricchiti di due nuove altalene inclusive, frutto della solidarietà dei pescatori di Cesenatico coordinati dalla Cooperativa “Casa del Pescatore”: una è stata installata nel parco della Scuola Leonardo Da Vinci di via Caboto, l’altra nel parchetto Brumer adiacente allo Squero. Le altalene sono all’avanguardia e inclusive per permettere di potersi divertire e rimanere all’area aperta anche a bambini con disabilità.

Protagonisti della donazione sono state le imbarcazioni Vikingo 5 Ra di Claudio Cesarini, Gabbiano Quarto di Gianni Zavatti, Rimas di Massimo Rossi e dal Cogemo del Presidente Manuel Guidotti. Lo scorso agosto la Cooperativa Casa del Pescatore ha richiesto al Ministero del Lavoro l’autorizzazione a una giornata di lavoro durante il fermo pesca proprio per questa attività e così le imbarcazioni sono potute uscire per questa causa nobile: in entrambi i parchi le nuove altalene aiuteranno così alla socialità di bambini e famiglie in questo momento di ripartenza e riappropriazione degli spazi, con la manutenzione del verde che ha reso ancora più accoglienti ed esteticamente piacevoli questi due spazi.

Le parole del Sindaco Matteo Gozzoli

I pescatori di Cesenatico non solo solo una categoria di lavoratori, ma rappresentano una parte fondamentale del nostro tessuto sociale: questa iniziativa è importante ed è una delle tante che si prendono in carico per aiutare il territorio. A nome mio e di tutta la città, va loro un ringraziamento speciale”, le parole del Sindaco Matteo Gozzoli.