I corsi sono organizzati dal Comune e dall’Associazione Rete Magica

Hanno ripreso dopo il lockdown gli incontri per operatori e famigliari di malati di Alzheimer volti a dare indicazioni su come trattare le persone affette da tale grave patologia con il metodo dell’approccio capacitante.

“I corsi, organizzati dal Comune e dall’Associazione la Rete Magica” – spiega l’Assessore al welfare Rosaria Tassinari recatasi in visita nel pomeriggio di ieri al gruppo di partecipanti – “sono stati spostati, per motivi precauzionali e nel rispetto dei protocolli di sicurezza contro il Covid, dalla loro sede originaria e da qualche settimana si stanno svolgendo al parco urbano. Contro ogni aspettativa, sono tantissime le persone interessate e direttamente coinvolte dall’esperienza della malattia che partecipano a questi preziosi incontri. Ringrazio di cuore tutti coloro che hanno reso possibile la ripresa di questi percorsi ‘educativi’ e in particolare Claudia Florea e Eugenia Danti che hanno creato un luogo di scambio delle proprie esperienze, funzionale a chi soffre e ha sofferto a causa della malattia”.