Presi dal panico ci imponiamo diete ferree e sessioni massacranti per tornare in forma

SALUTE – In molti pensano che il mese con più frequentatori in palestra sia settembre, al massimo gennaio. Ma la realtà dei fatti è che il momento che in assoluto risveglia nella memoria delle persone il ricorso dell’allenamento è proprio marzo. Il motivo? Probabilmente l’arrivo delle prime calde giornate e il riprendere la t-shirt dell’anno precedente per scoprire che non la taglia slim non ci appartiene più, è un promemoria importante del fatto che tre mesi scarsi sono decisamente pochi per mettersi veramente in forma, eppure a settembre avevamo tutto l’anno davanti…

 

Ecco quindi che iniziano settimane da 6 allenamenti, con sessioni da consumo dei tapis roulant e delle bike in palestra.

Ovviamente ben vengano tutte le persone che, seppur approssimativamente, provano a recuperare il tempo perduto, ma in fondo esistono metodi migliori: in fondo mancano almeno 10 settimane a giugno, e con la media di tre allenamenti a settimana, significa 30 sedute, sicuramente molte di più di quelle che hai fatto finora.

Se poi ci aggiungiamo che un normale regime alimentare controllato fa perdere circa 1 Kg a settimana, è evidente che abbiamo tutto il tempo per presentarci in spiaggia senza nessun timore.

 

Per arrivarci però è necessario seguire alcune regole molto importanti, che in realtà valgono tutto l’anno.

Non partire con 10.000 allenamenti super cardio con consumo di litri e litri di sudore. Il tuo corpo non è pronto a queste sedute da maratoneta, scegli piuttosto esercizi ampi e multiarticolari, come gli squat e non aver paura di usare qualche chilo di sovraccarico, i tuoi muscoli useranno più energia.

Non puntare ad avere il bicipite enorme o il gluteo scolpito, sono elementi singoli e prima ti conviene concentrarti sulla totalità del tuo corpo. Inserisci nei tuoi allenamenti tutti quesi movimenti che coinvolgono più parti del corpo, come i piegamenti sulle braccia o le trazioni.

Non Iniziare diete privazionistiche con zero carboidrati e miliardi di integratori. Comincia eliminando ciò che sai benissimo essere superfluo, come le bibite, l’alcol e i dolci e aumenta la dose di verdure quotidiane.

La determinante finale sarà la tua determinazione e la tua costanza, ossia con quanta precisone ti dedicherai a questo tuo obiettivo.

 

Tip of the week

Marzo è un mese particolare. Infatti si avvicina la fine dell’inverno e le prime giornate soleggiate iniziano a farsi vedere. Durante questo periodo è importantissimo iniziare aa passare più tempo all’aperto: l’aria fresca e il sole infatti favoriscono la produzione di melanina e serotonina. Entrambi sono ormoni importantissimi per il nostro benessere, il primo fa bene alla pelle e il secondo all umore. Vi consigliamo di fare 2/3 passeggiate da 30 minuti a settimana.

 

Food Tips 

La stragrande maggioranza delle verdure invernali hanno un sapore amaro e per questo tendiamo ad evitarle. Non tutti sanno che hanno proprietà digestive, depurative e sopratutto disintossicanti per il fegato, il che le rende perfette da consumare in qualsiasi situazione. Un ottimo stratagemma è accostare una di queste verdure con un’altra dal sapore più gradevole. Un ottimo accostamento è cicoria e bietola.

 

Pietro Garavini & Marco Ricci

Lotofit