Bilancio positivo per 150.000 € per la Fondazione Livio e Maria Garzanti

La realtà ideata nel 1952 da Aldo Garzanti per ospitare artisti e letterati a Forlì, destinerà le risorse a un Fondo Borse di studio per sostenere negli studi e attività di ricerca gli studenti universitari di Forlì o coloro che verranno a studiare in Romagna

Inoltre la Fondazione col nuovo statuto amplia il proprio Consiglio, includendo tra i suoi 7 membri uno nominato dalla Fondazione Garzanti Ravasi di Milano per ristabilire il legame originario che lega le due fondazioni volute da tre generazioni della famiglia Garzanti.

Nel 1952 Aldo Garzanti pensa ad una Fondazione destinata ad ospitare artisti e letterati, con sede nella natia Forlì dedicandola ai genitori Livio e Maria. Il 12 ottobre 1957 viene ufficialmente inaugurato e aperto al pubblico il grande complesso architettonico di corso della Repubblica, voluto e finanziato da Aldo Garzanti e progettato dallo studio milanese Giò Ponti-Fornaroli-Rosselli. Successivamente, l’attività della Fondazione è stata seguita da Livio Garzanti, editore e figlio di Aldo.

Oggi, Eduardo Garzanti, figlio di Livio e nipote di Aldo, Professore Ordinario presso l’Università di Milano-Bicocca e membro dell’Accademia dei Lincei, entra a far parte nel nuovo Consiglio della Fondazione in rappresentanza della famiglia e della Fondazione Ravasi Garzanti, nata per volere del padre Livio e impegnata a curare e a migliorare le condizioni di vita degli anziani più fragili e soli nella provincia milanese.