(Shutterstock.com)

Sabato 8 giugno 2024 dalle 15.00 alle 23.00 e domenica 9 giugno 2024 dalle 7.00 alle 23.00 si vota sia per le elezioni amministrative sia per le elezioni europee. L’eventuale turno di ballottaggio per l’elezione diretta del Sindaco del Comune di Forlì avrà luogo domenica 23 giugno dalle 7.00 alle 23.00 e lunedì 24 giugno dalle 7.00 alle 15.00

CHI PUO’ VOTARE
Possono votare per le elezioni dei membri del Parlamento Europeo spettanti all’Italia tutti i cittadini italiani che abbiano compiuto 18 anni entro il 9 giugno compreso; i cittadini di altri Paesi membri dell’Unione che abbiano ottenuto l’iscrizione nell’apposita lista elettorale aggiunta per il Parlamento europeo (la richiesta di iscrizione alla lista aggiunta deve essere presentata entro il 11/03/2024); gli elettori italiani che risiedono negli altri Stati membri dell’Unione europea che non intendono votare per i candidati dello Stato in cui risiedono
Possono votare per le elezioni del Sindaco e del Consiglio Comunale tutti i cittadini italiani che abbiano compiuto 18 anni entro il 9 giugno compreso; i cittadini membri dell’Unione Europea che hanno ottenuto l’iscrizione nell’apposita lista elettorale aggiunta per il rinnovo degli organi del Comune di residenza e entro il 30 aprile 2024.

NUMERI AVENTI DIRITTO AL VOTO
Per le elezioni europee gli elettori sono complessivamente 89.637, di cui 42.995 maschi e 46.642 femmine. 

Il totale degli aventi diritto al voto per le elezioni amministrative è invece di 91.342, di cui 43.878 maschi e 47.464 femmine.
La differenza è dovuta dall’inserimento di cittadini AIRE residenti nei paesi dell’Unione Europea che per le Europee votano presso consolati nei paesi U.E., mentre per le amministrative devono recarsi nei seggi di Forlì.

DOCUMENTI
Per poter votare è necessario presentare la tessera elettorale ed un documento d’identità, anche scaduto, purché risulti regolare sotto ogni altro aspetto e assicuri la precisa identificazione dell’elettore.

COME SI VOTA
Elezioni Europee. Ciascun elettore può votare una sola lista tracciando un segno sul contrassegno della lista prescelta o nel rettangolo che contiene tale contrassegno. Ciascun elettore può esprimere fino ad un massimo di tre voti di preferenza per candidati di una lista. Nel caso di più preferenze espresse, queste devono riguardare candidati di sesso diverso, pena l’annullamento della seconda e della terza preferenza. Il voto di preferenza può essere espresso per candidati compresi nella lista votata. Il voto di preferenza si esprime scrivendo il nome e cognome o solo il cognome dei candidati preferiti compresi nella medesima lista.

Elezioni Amministrative. Tre sono le possibilità di voto.
1) si può tracciare un segno solo sul simbolo di una lista, assegnando in tal modo la propria preferenza alla lista contrassegnata e al candidato sindaco da quest’ultima appoggiato
2) si può tracciare un segno sul simbolo di una lista, tracciando contestualmente un segno sul nome di un candidato sindaco non collegato alla lista votata: così facendo si ottiene il cosiddetto ‘voto disgiunto’
3) si può tracciare un segno solo sul nome del candidato sindaco, votando così solo per il candidato Sindaco e non per la lista o le liste a quest’ultimo collegate.

Ogni elettore  può esprimere uno o due voti di preferenza per i consiglieri comunali, per non più di due candidati compresi nella lista da lui votata. Nel caso di  espressione  di due preferenze, esse devono riguardare candidati di sesso  diverso  della stessa lista, pena l’annullamento della seconda preferenza. È eletto sindaco al primo turno il candidato che ottiene la maggioranza assoluta dei voti validi (almeno il 50% più uno). Qualora nessun candidato raggiunga tale soglia si tornerà a votare il 23 e 24 giugno per scegliere tra i due candidati che al primo turno hanno ottenuto il maggior numero di voti (ballottaggio). Al secondo turno viene eletto sindaco il candidato che ottiene il maggior numero di voti.

TESSERA ELETTORALE
In caso di tessera con spazi esauriti, smarrimento o deterioramento della stessa, il cittadino puo’ richiedere personalmente una nuova tessera presso l’Ufficio elettorale presentando la richiesta di duplicato della tessera elettorale e l’eventuale delega al ritiro. Il servizio è gratuito.

APERTURE STRAORDINARIE UFFICIO ELETTORALE PER RILASCIO TESSERE ELETTORALI
giovedì 6 giugno 2024:  14,30 – 17,00
venerdì 7 giugno 2024: 8,30 – 18,00
sabato 8 giugno 2024: 8,30 – 23,00
domenica 9 giugno 2024: 7,00 – 23,00

DOVE SI VOTA
Si vota nel seggio indicato nella tessera elettorale, della sezione di appartenenza dell’elettore. Tutte le sedi sono prive di barriere architettoniche. Le sezioni elettorali del Comune di Forlì sono 108.

INFORMAZIONI
Ufficio Elettorale – Comune di Forlì, Piazzetta della Misura, 5
Tel. 0543 712864
Fax: 0543 712339
mail: elettorale@comune.forli.fc.it