In foto la candidata Giulia Versari

Giulia Versari fa parte della Commissione Giovani presso il Consiglio Nazionale Forense, si candida in appoggio a Gian Luca Zattini

“Alla nostra lista di Forza Italia, che appoggia il candidato a sindaco Gian Luca Zattini per la sua rielezione, si aggiunge la candidata consigliere Giulia Versari, 35 anni, che vive attualmente a Castrocaro Terme. Avvocato dal 2018 con studio legale nel centro di  Forlì, dove trascorre la maggior parte della sua giornata, da poco tempo Giulia Versari fa parte della Commissione Giovani presso il Consiglio Nazionale Forense, come referente del Foro di Forlì-Cesena”. Lo annunciano il coordinatore cittadino di forza Italia di Forlì Joseph Catalano, l’assessore Giuseppe Petetta e candidato capolista degli azzurri e la deputata e presidente del Coordinamento regionale del Partito in Emilia-Romagna Rosaria Tassinari.

Racconta la neocandidata Versari: “Mi sono laureata nel 2013  alla Facoltà di Giurisprudenza a Bologna con il massimo dei voti, con una tesi in materia amministrativa. Mi è sempre piaciuto approfondire tematiche di diritto amministrativo, per comprendere i meccanismi  dell’agire pubblico finalizzati alla vita del cittadino. Ho continuato il mio percorso a Bologna, dove ho vissuto per dieci anni, svolgendo sia la pratica forense sia un tirocinio di 18 mesi in affiancamento ad un giudice della quarta sezione civile del Tribunale di Bologna, specializzato nel settore delle imprese”. Aggiunge la neocandidata: “Dopo tanti anni vissuti all’ombra delle due torri, ho deciso di rientrare a Forlì, proprio perché ho sentito il bisogno di tornare a  ‘casa’, per provare a mettere a disposizione della mia città e della collettività, le competenze e le esperienze maturate fuori sede. Penso, infatti, che la forza di una comunità sia quella di accorciare le distanze tra l’amministrazione ed i cittadini, tutelando i loro diritti, ed è questo quello che cerco di fare ogni giorno come avvocato”.

Poi Giulia motiva la sua scelta politica: “Mi candido con Forza Italia, perché credo negli ideali di comunità, di una società libera e democratica, improntata anche alla meritocrazia, valori che contraddistinguono da sempre questo partito di matrice europeista. Vorrei mettere a disposizione dei forlivesi il mio entusiasmo e le mie competenze professionali, anche per sostenere i giovani imprenditori del territorio e le realtà produttive in crescita”. Le passioni di Giulia? “Ho una grande passione per le nostre radici contadine e credo che le potenzialità del  nostro territorio nei settori dell’agricoltura, dell’ enogastronomia e dell’ospitalità dovrebbero essere sostenute e incentivate. Sono infatti, socio dell’Associazione Italiana Sommelier e cerco di partecipare e sostenere eventi promossi anche dalle cantine dell’entroterra forlivese”. E conclude: “Credo quindi che noi giovani dobbiamo rimboccarci le maniche e metterci in gioco per sostenere la nostra città, valorizzando quello che ci è stato lasciato in eredità dalle generazioni precedenti, sfruttando e implementando gli spazi di aggregazione e di dibattito, promuovendo eventi culturali che portino i forlivesi a vivere quotidianamente il nostro bel centro storico cittadino”.