L'avvocato Roberto Roccari

“Cambio di passo rispetto a precedenti amministrazioni, Forlì sta uscendo da quello stato di torpore che da troppo tempo la affliggeva” Così l’avvocato Roberto Roccari che ha scelto di scendere in campo con La Civica Forlì Cambia

“Visto che l’epoca delle ideologie pare definitivamente tramontato, occorre valutare le persone alle quali affidare il presente e, soprattutto, il futuro della città e consentire al sindaco Gian Luca Zattini , persona capace, equilibrata e disponibile nei confronti di tutti, di proseguire nel suo impegno e nel suo lavoro”.

Ne è convinto l’avvocato Roberto Roccari che ha scelto di sostenere Zattini candidandosi ne “La civica Forlì cambia” per mettere al servizio della comunità l’importante esperienza professionale maturata in 46 anni di attività. Nato e vissuto sempre a Forlì, non è mai stato iscritto ad alcun partito politico e in vista delle prossime amministrative, ha deciso di mettere a disposizione dei  concittadini l’esperienza e le competenze maturate durante la lunga carriera professionale, soprattutto in merito a temi quali legalità, trasparenza, sicurezza.

“Ho accettato l’invito de La Civica Forlì cambia a candidarmi alle prossime elezioni amministrative – spiega -.La lista civica non è un partito: non avrei mai accettato di mettermi una “ targa”, alla mia età, dopo che ho trascorso una vita da cane sciolto, senza collare e medaglietta. Però penso che la mia esperienza e le mie competenze possano contribuire a migliorare la vita dei miei concittadini, sotto il profilo della tutela della legalità, della sicurezza, della trasparenza. Ritengo di avere dimostrato, gestendo un ente pubblico per otto anni, di aver sempre anteposto la tutela dei miei “ amministrati” ai miei personali desideri o interessi personali – prosegue -. Con lo stesso spirito, ed in nome di quel senso del dovere che ha caratterizzato tutta la mia vita, se eletto mi impegnerò per il benessere dei miei concittadini forlivesi, secondo le indicazioni che il sindaco Zattini, che, tra i politici locali, è quello che più di tutti gli altri gode della mia stima, vorrà dare. Mai , comunque , disponibile a rinunciare a quei principi di trasparenza, onestà e tutela degli “ altri” che sono stati la stella polare della mia esistenza, personale e professionale”.

La decisione è dunque maturata nell’apprezzamento del lavoro svolto dall’attuale amministrazione comunale durante il suo mandato. “Zattini ha dimostrato di essere uomo del “fare”, portando a compimento progetti già precedentemente impostati  e realizzando concrete , importanti iniziative: per tutte, l’acquisizione, da parte del Comune dell’Hotel della Città, abbandonato da anni e ora destinato a studentato, il complesso della Ripa e da ultimo, l’ex Eridania. E’ chiaro, occorrerà tempo e denaro, per rendere compiutamente fruibili ai forlivesi immobili di tali dimensioni, attualmente in stato di totale degrado, ma la prospettiva è quella di rendere ancora più a misura d’uomo ed attrattiva la città.

Il cambiamento, il cambio di passo rispetto a precedenti amministrazioni è evidente – sottolinea -: Forlì sta uscendo da quello stato di torpore  che da troppo tempo la affliggeva”. In quest’ ottica, Roccari ha dunque deciso di spendersi in prima persona per la città con l’ intento di renderla ancora migliore, per la generazione attuale e per quelle future.