Infrastrutture, Buonguerrieri (Fratelli D’Italia): “opportunità al nostro territorio di ammodernare la rete infrastrutturale”

“Il via libera del Cipess al Contratto di Programma 2021-2025 stipulato tra Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e Anas assicura al nostro territorio importanti interventi per migliorare la dotazione infrastrutturale: oltre allo studio e alla progettazione del Lotto 0 della Secante e del Lotto 5 della Tangenziale di Forlimpopoli, che assicureranno il collegamento veloce tra Forlì e Cesena, è presente l’ammodernamento della SS 67 Tosco-Romagnola nel tratto tra Forlì e Ravenna, un intervento di adeguamento e messa in sicurezza della strada per un importo di oltre 330 milioni di euro”. Lo ricorda Alice Buonguerrieri, deputato di Fratelli d’Italia e presidente provinciale del partito.

“La costante interlocuzione con Anas e il Governo, così come la preziosa presenza del Vice Ministro Galeazzo Bignami, che ringraziamo, hanno contribuito a concretizzare le istanze del territorio in questo importante documento di programmazione – aggiunge l’esponente di FdI – oltre a questi interventi si conferma l’investimento sul Sistema tangenziale di Forlì, con i lavori per il collegamento viario del terzo lotto della Tangenziale Est, il cui cantiere è entrato nel vivo e comporterà un investimento complessivo di quasi 173 milioni di euro. Parliamo di opere strategiche, di cui la sinistra per anni ha solo parlato senza realizzarle. Il Governo Meloni in questo segna una svolta e dà l’opportunità al nostro territorio di ammodernare la rete infrastrutturale – conclude Buonguerrieri – e incrementare così la qualità della vita e la propria competitività”.