Filippo Graziani

A Gatteo Mare si festeggia il weekend della Notte Rosa con un programma all’insegna della grande musica italiana e del ballo

Si comincia venerdì 5 luglio all’Arena Rubicone alle ore 21.30 con il concerto “FILIPPO GRAZIANI canta Ivan”. Filippo Graziani, tra i cantautori più promettenti della sua generazione, farà tappa a Gatteo mare con un tour che celebra l’eredità di suo padre, Ivan Graziani, leggenda della musica italiana. Sarà un viaggio emozionale che unirà classici senza tempo come “Lugano addio”, “Monnalisa”, “Pigro”, “Agnese” a nuovi brani, otto canzoni inedite che hanno ricevuto nuova vita grazie agli arrangiamenti sensibili e rispettosi di Filippo. 
Special guest della serata sarà EUGENIO FINARDI, autore e cantante mai statico, sempre alla ricerca di nuovi linguaggi musicali e recente vincitore del premio Tenco. Oltre a presentare i suoi più grandi successi, Finardi duetterà con Filippo per un emozionante omaggio all’amico Ivan Graziani. Una serata di grande musica che si concluderà a mezzanotte con il tradizionale spettacolo di fuochi artificiali in riva al mare insieme a tutte le altre località della costa.

L’evento è gratuito con prenotazione obbligatoria. 
Dopo il sold out registrato per la prima tranche di biglietti, da venerdì 5 luglio dalle ore 9.00 alle 15.00 sul sito www.visitgatteomare.it sarà nuovamente possibile prenotarsi per la serata.

Il weekend prosegue con il primo appuntamento “Rubicone Live”, la rassegna di musica dal vivo di Gatteo mare che terminerà l’8 settembre. Sabato 6 luglio salgono sul palco dell’Arena Rubicone i Moka Club, una band che dal 1995 propone musica, “coreografie danzate” ed intrattenimento, il loro repertorio musicale che spazia dai classici della disco anni ‘80 fino ai nostri giorni. Ogni medley prende un’impronta personale anche grazie ai preziosi ed unici mash-up LIVE del DJ Maruzzella, per una serata tutta da ballare.

Il weekend della Notte Rosa si conclude domenica 7 luglio con il Romagna Mia Day, un’intera giornata dedicata alla canzone simbolo della Romagna che quest’anno compie 70 anni e li porta benissimo. 
Si partirà la mattina presto alle ore 6.30 al Bagno Corrado con il concerto all’alba della Nuova Orchestra Santa Balera. Guest Moreno Il Biondo, si proseguirà alle ore 16.30 in spiaggia con flash mob dedicato alla canzone Romagna mia e si concluderà alle ore 21.30 all’Arena Rubicone con una serata danzante con Moreno Il Biondo e l’Orchestra Grande Evento. Ospiti d’eccezione saranno Ricky Portera, Danilo Rossi e Angela Benelli. 
Ricky Portera, chitarrista italiano d’eccezione, fondatore con Gaetano Curreri degli Stadio, storico collaboratore di Lucio Dalla, è stato anche chitarrista di Ron e altri autori italiani come Eugenio Finardi e Loredana Bertè. Dalla ha scritto e dedicato a Portera il brano Grande figlio di puttana, che divenne, nel 1982, il primo grande successo degli Stadio. Uscito dagli Stadio ha continuato la carriera di session man collaborando con Nek, Samuele Bersani e tanti altri. 
Con il gruppo Custodie Cautelari, composto dai più grandi chitarristi italiani da Maurizio Solieri a Alberto Radius a Cesareo, solo per citarne alcuni, ha girato l’Italia in tour e pubblicato alcuni album. 
La sua carriera è ricca di collaborazioni con i più importanti musicisti italiani, ma anche di album da solista. 
Angela Benelli, violinista pesarese, si è diplomata nel 1996 al Conservatorio G. Rossini di Pesaro, col massimo dei voti. Ha suonato nelle principali città d’Italia e del mondo, sotto la direzione del M° Ennio Morricone, per 13 anni. È primo volino solista dell’orchestra Accademia delle Libellule diretta dal M° Cinzia Pennesi. 
Danilo Rossi, è un violista italiano. Diplomatosi a 19 anni con il massimo dei voti e lode è stato prima Viola Solista dell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano fino a Gennaio 2022. Nella storia del Teatro milanese è stato il più giovane strumentista ad aver ricoperto tale ruolo.

Ingresso libero se non diversamente specificato.

Da venerdì 5 a domenica 7 luglio torna la Notte Rosa, 110 km di costa si tingono di rosa in onore dell’ evento più atteso dell’estate, la Notte Rosa. La Romagna si muove verso il futuro. Lo fa con le movenze leggiadre e contagiose del ballo. Giunta alla sua 19esima edizione, La Notte Rosa – il grande Capodanno dell’estate – cambia pelle e diventa “Weekend Dance”.

A Gatteo Mare si festeggia il weekend della Notte Rosa con un programma all’insegna della grande musica italiana e del ballo. Si comincia venerdì 5 luglio all’Arena Rubicone alle ore 21.30 con il concerto “FILIPPO GRAZIANI canta Ivan”. Filippo Graziani, tra i cantautori più promettenti della sua generazione, farà tappa a Gatteo mare con un tour che celebra l’eredità di suo padre, Ivan Graziani, leggenda della musica italiana. Sarà un viaggio emozionale che unirà classici senza tempo come “Lugano addio”, “Monnalisa”, “Pigro”, “Agnese” a nuovi brani, otto canzoni inedite che hanno ricevuto nuova vita grazie agli arrangiamenti sensibili e rispettosi di Filippo. 
Special guest della serata sarà EUGENIO FINARDI, autore e cantante mai statico, sempre alla ricerca di nuovi linguaggi musicali e recente vincitore del premio Tenco. Oltre a presentare i suoi più grandi successi, Finardi duetterà con Filippo per un emozionante omaggio all’amico Ivan Graziani. Una serata di grande musica che si concluderà a mezzanotte con il tradizionale spettacolo di fuochi artificiali in riva al mare insieme a tutte le altre località della costa.

L’evento è gratuito con prenotazione obbligatoria. 
Dopo il sold out registrato per la prima tranche di biglietti, da venerdì 5 luglio dalle ore 9.00 alle 15.00 sul sito www.visitgatteomare.it sarà nuovamente possibile prenotarsi per la serata.

Il weekend prosegue con il primo appuntamento “Rubicone Live”, la rassegna di musica dal vivo di Gatteo mare che terminerà l’8 settembre. Sabato 6 luglio salgono sul palco dell’Arena Rubicone i Moka Club, una band che dal 1995 propone musica, “coreografie danzate” ed intrattenimento, il loro repertorio musicale che spazia dai classici della disco anni ‘80 fino ai nostri giorni. Ogni medley prende un’impronta personale anche grazie ai preziosi ed unici mash-up LIVE del DJ Maruzzella, per una serata tutta da ballare.

Il weekend della Notte Rosa si conclude domenica 7 luglio con il Romagna Mia Day, un’intera giornata dedicata alla canzone simbolo della Romagna che quest’anno compie 70 anni e li porta benissimo. 
Si partirà la mattina presto alle ore 6.30 al Bagno Corrado con il concerto all’alba della Nuova Orchestra Santa Balera. Guest Moreno Il Biondo, si proseguirà alle ore 16.30 in spiaggia con flash mob dedicato alla canzone Romagna mia e si concluderà alle ore 21.30 all’Arena Rubicone con una serata danzante con Moreno Il Biondo e l’Orchestra Grande Evento. Ospiti d’eccezione saranno Ricky Portera, Danilo Rossi e Angela Benelli. 
Ricky Portera, chitarrista italiano d’eccezione, fondatore con Gaetano Curreri degli Stadio, storico collaboratore di Lucio Dalla, è stato anche chitarrista di Ron e altri autori italiani come Eugenio Finardi e Loredana Bertè. Dalla ha scritto e dedicato a Portera il brano Grande figlio di puttana, che divenne, nel 1982, il primo grande successo degli Stadio. Uscito dagli Stadio ha continuato la carriera di session man collaborando con Nek, Samuele Bersani e tanti altri. 
Con il gruppo Custodie Cautelari, composto dai più grandi chitarristi italiani da Maurizio Solieri a Alberto Radius a Cesareo, solo per citarne alcuni, ha girato l’Italia in tour e pubblicato alcuni album. 
La sua carriera è ricca di collaborazioni con i più importanti musicisti italiani, ma anche di album da solista. 
Angela Benelli, violinista pesarese, si è diplomata nel 1996 al Conservatorio G. Rossini di Pesaro, col massimo dei voti. Ha suonato nelle principali città d’Italia e del mondo, sotto la direzione del M° Ennio Morricone, per 13 anni. È primo volino solista dell’orchestra Accademia delle Libellule diretta dal M° Cinzia Pennesi. 
Danilo Rossi, è un violista italiano. Diplomatosi a 19 anni con il massimo dei voti e lode è stato prima Viola Solista dell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano fino a Gennaio 2022. Nella storia del Teatro milanese è stato il più giovane strumentista ad aver ricoperto tale ruolo.

Ingresso libero se non diversamente specificato.