Fonte: Confcommercio Cesena

“L’iniziativa – spiega il presidente di Natura e Natura Crociani- è nata dal basso grazie al protagonismo dei nostri ristoratori e imprenditori territoriali, in particolare della chef di statura internazionale Paolo Teverini, sempre all’avanguardia nella sua propositivi a favore del territorio e della sua crescita valorizzando il settore imprenditoriale”

Una grande iniziativa di raccordo tra la fine dell’estate e l’autunno delle sagre, eventi peculiari della Valsavio, che ambisce a divenire appuntamento fisso annuale radicandosi e acquisendo una dimensione addirittura internazionale. Si tratta di Truffle Week che si terrà dal 14 al 23 ottobre prossimi, la settimana abbondante dedicata al tartufo e alla gastronomia e più in generale alla cultura correlata a questo prezioso tesoro da scoprire sin nelle più intime essenze, promossa dal consorzio Natura e Natura presieduto da Giuseppe Crociani e da Confcommercio cesenate presieduta da Augusto Patrignani.

“L’iniziativa – spiega il presidente di Natura e Natura Crociani- è nata dal basso grazie al protagonismo dei nostri ristoratori e imprenditori territoriali, in particolare della chef di statura internazionale Paolo Teverini, sempre all’avanguardia nella sua propositivi a favore del territorio e della sua crescita valorizzando il settore imprenditoriale. Il perno in cabina di regia di questa rassegna sarà il consorzio Natura e Natura che da 25 anni opera nel territorio montano con lo scopo di promuovere e commercializzare il territorio e i prodotti tipici della Valsavio. Grazie a questa spinta entusiasta sono stati coinvolti nella promozione dell’evento partner di assoluto rilievo e prestigio a cominciare da Confcommercio cesenate sempre n prima linea nel proporre iniziative per implementare l’offerta turistica, il Club italiano del Lagotto e l’Accademia del Tartufo che hanno risposto con grande apertura e disponibilità al nostro invito a fare squadra garantendo all’evento in gestazione una impronta all’insegna della massima professionalità con il coinvolgimento di tutta la vallata, pur con l’epicentro a Bagno di Romagna, in sinergia con gli altri territori comunali. Truffle Week ambisce ad essere prima di tutto un punto di incontro senza voler sovrapporsi né tantomeno sostituirsi ad altri eventi di qualità che già sono imperniati attorno al tartufo e che tanti benefici apportano ai territori”.

“Non si tratterà – mette in chiaro il presidente Crociani – di una generica fiera, ma di una abbondante settimana di confronti, mostre, skowcooking, masterclass, arte e, soprattutto, gusto. Inoltre la nostra iniziativa avrà anche una importante appendice dedicata alla solidarietà e alla beneficenza Per tanti i giorni, continuativamente, per la prima volta nel nostro territorio si terrà dunque una manifestazione di alto livello culturale e gastronomico, per promuovere il tartufo, la sua conoscenza e la degustazione di piatti tipici, che ambisce nel tempo a divenire o una vetrina dell’alta gastronomia e delle eccellenze italiane, con un bacino internazionale sfruttando il vicino aeroporto di Forlì e collegando la visita a Truffle Week alle altre attrattive romagnole, ambientali, escursionistiche artistiche, culturali ed enogastronomiche in una stagione propizia, quale il cuore dell’autunno con l’approssimassi del magico foliage. La scelta del nome anglofono non è una resa alla moda imperante di privilegiare termini inglesi che non avrebbe senso nella nostra splendida terra romagnola, ma dipende dal fatto che non esiste al mondo ancora una iniziativa con questa denominazione e ci è sembrato il modo migliore di darle fin da subito una dimensione e un brand senza frontiere”. “Truffle Week è la prova provata – aggiunge il presidente Confcommercio Patrignani – dell’impegno di Confcommercio cesenate unitamente al consorzio Natura e Natura a qualificare e implementare la nostra offerta territoriale di turismi integrati valorizzando le peculiarità della splendida Valle del Savio, fiore all’occhiello della Romagna. Il risultato sarà una sorta di allungamento della stagione estiva turistica e termale creando un punto di incontro che nel tempo può avere veramente una risonanza internazionale. Anche in questa circostanza il gioco di squadra e la sinergia con il territorio dei turismi integratipossono essere la carta vincente per far diventare Truffle Week un evento in grado di diventare identitaria e una sorta di ambasciatore della Valsavio in Italia e anche all’estero”.