Foto di repertorio shutterstock

Dal 1 al 4 settembre

E’ tutto pronto per la  96^ edizione della Festa dell’Ospitalità, l’ evento più distintivo per il ‘balcone di Romagna’, vero segno della sua identità storica, che nel 2022 torna finalmente ad aprire anche le porte delle case bertinoresi. Un ampio programma di appuntamenti si affianca, come sempre, al Rito ai piedi della Colonna degli Anelli, che nel rispetto della tradizione si celebra la prima domenica di settembre. Dal 1 al 4 settembre: quattro giorni di iniziative – alcune del tutto inedite – per rinnovare la vocazione all’ospitalità, da sempre parte del DNA dei bertinoresi, ma anche i tanti prodotti d’eccellenza, protagonisti di queste generose colline adagiate sulla dorsale dello Spungone.

Le celebrazioni partiranno nella serata di giovedì 1 settembre con l’inaugurazione, alle ore 19, della mostra dedicata all’artista Marcello Di Camillo nella Sala dei Quadri del Palazzo Comunale, appena restaurata. A seguire, in piazza della libertà, la serata di premiazione pubblica del concorso di poesia dialettale “Omaggio a Spaldo”, curato dall’Accademia dei Benigni.  Alle 20,30, in Rocca, gran finale del 12° Cartoon Film Festival Animare curato da SeDiciCorto. Grazie alla collaborazione dei Comitati Genitori di Bertinoro, Fratta Terme e Santa Maria Nuova,  per la prima volta si svolge a Bertinoro. La serata incoronerà il corto di animazione vincitore, selezionato grazie ai voti della giovanissima giuria (composta dai bambini e ragazzi che hanno assistito alle proiezioni). Fra gli altri appuntamenti del primo giorno anche la “Camminata dell’Ospitalità”, a cura del Gruppo Bertinoro Cammina (ore 19,30) e un momento di musica dal vivo con i Rey Jacks, (ore 21,30, Piazza della Libertà).

Venerdì 2 settembre, a partire dalle ore 20, in piazza della Libertà andrà in scena l’irrinunciabile appuntamento con la deliziosa Cena della Vendemmia, che metterà in risalto i tanti prodotti di qualità del territorio. Sempre sulla piazza, a partire dalle ore 22.30, l’esibizione del duo Maurizio Tassani e Luca Maggiore con il “Tassani & Friends”.  Prologo della serata, sempre in piazza della Libertà, alle ore 18, l’inaugurazione della mostra fotografica per il 25° anniversario del gemellaggio fra Bertinoro e il comune tedesco di Kaufungen

La scaletta di sabato 3 settembre propone diversi momenti particolarmente significativi. Alle ore 16, nella chiesa di San Silvestro, sarà consegnato il Premio “G. Gatti” a Giovanni Molari, Magnifico Rettore dell’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna. Alle ore 18, nel Palazzo Comunale, si renderà omaggio all’indimenticabile Arnaldo Pambianco con l’apertura dello spazio a lui dedicato: in mostra la sua bici e la maglia rosa della vittoria del Giro d’Italia del centenario (1961), con le foto della sua splendida carriera. Alle 20.30 lo spettacolo “Carosello” presentato dalla compagnia del Teatro dei Due Mondi per le vie del borgo, a partire dall’ex carceri di via Frangipane. Sempre sabato, alle ore 21,30, nel giardino della Rocca,  Alex Britti con il suo concerto, uno degli eventi più attesi dell’estate (spettacolo a pagamento: www.vivaticket.it). In piazza della libertà, invece, dopo l’arrivo dl “Carosello”, dalle 22, la serata proseguirà con la musica live del Diego Ciccioni Trio.

Ed eccoci, quindi, a domenica 4 settembre. Clou della giornata sarà, naturalmente, il Rito dell’Ospitalità: alle ore 10,30. Dopo aver raggiunto la piazza, seguendo il corteo storico, i ‘forestieri’ saranno invitati a scegliere una delle buste appese alla Colonna degli Anelli e scoprire, così, l’identità di chi li ospiterà a pranzo. E quest’anno, dopo due anni di limitazioni a causa della pandemia, i bertinoresi sono tornati, finalmente, ad aprire nuovamente le porte della propria casa per accogliere gli ospiti della manifestazione. Nella mattinata di domenica, prima del Rito dell’Ospitalità, Mons. Livio Corazza, Vescovo della Diocesi di Forlì-Bertinoro, celebrerà la santa messa in Duomo (ore 9), mentre al Monumento al Vignaiolo (largo Cairoli) si terrà la cerimonia di premiazione del Vignaiolo Nuovo, assegnato quest’anno alla Tenuta del Gelso.

Nel pomeriggio, sempre in piazza della Libertà, sono previste varie proposte di animazione. Alle 17,00 lo spettacolo interattivo, “L’isola che c’è”  vede protagonisti i bambini; alle 18,30 il concerto “Rock E45”, un’esibizione speciale che unisce giovani musicisti di Bertinoro e di Kaufungen, frutto del progetto condiviso in questi anni dalle rispettive Scuole musicali; alle ore 21.30, lo spettacolo sempre atteso dei Musicanti di San Crispino. A chiudere la Festa dell’Ospitalità ci penseranno, come di consuetudine, gli spettacolari fuochi d’artificio. Durante tutte le serate della Festa, in piazza della Libertà, sarà attivo lo stand gastronomico con cucina romagnola. Mentre il sabato e la domenica si aggiungeranno anche gli amici di Kaufungen con i loro tipici wurstel e l’immancabile birra.

Nei giorni della festa funzionerà sempre una Navetta gratuita con partenza dai parcheggi di via Badia e via Allende. Per il programma, guarda la pagina eventi del sito www.visitbertinoro.it