Appuntamento nel piazzale della rocca della panoramica frazione di Borghi, alle 21.15, con la band che, proponendo la storia dello swing in chiave giovane e divertente, farà divertire il pubblico

Sabato 6 agosto, nel piazzale della rocca di San Giovanni in Galilea, panoramica frazione di Borghi, si rinnova come ogni anno la magia di Borgo Sonoro. Tante le telefonate in questi giorni agli organizzatori e il pubblico quasi all’unisono ha dichiarato che a San Giovanni in Galilea tutto diventa bello e che vale sempre il viaggio; se poi si aggiunge una serata a tutto swing il risultato è sfavillante e ricco di passione, che farà saltare sulle sedie il pubblico.

La Triki Trak Band, composta da Giolli Galloppa, voce e cantastorie, Pasquale Paterra, tromba e flicorno,  Fabrizio Benevelli, clarinetto e sax alto, Giovanni Bertelli, chitarra spaccacorde, Jacopo Salieri, pianoforte a martelletti, Nicola Govoni, contrabbasso lirone,  Fausto Negrelli, batteria ed esplosivi, propone la storia dello swing italiano in chiave giovane e divertente per una serata all’insegna del brio scanzonato e del divertimento raffinato, con un repertorio estivo e intramontabile. Triki Trak una simpatica espressione napoletana dal significato inconfondibile, cioè botti e petardi, scoppi e mortaretti e più in generale tutto quanto ha a che fare con l’esplosione. Stiamo parlando dell’esplosione musicale del dopoguerra dove il “terno al lotto” di Renato Carosone, assieme a Fred Buscaglione, Lelio Luttazzi e Nicola Arigliano, rappresentava l’Italia dei juke-box e del sogno americano.

La band  nasce nei territori della bassa pianura padana a sud del Po, fra le provincie di Mantova, Ferrara e Bologna. La prima formazione, nella quale gli elementi che la compongono sono il pianista Jacopo Salieri, cui è determinante la passione per la canzone jazzata di Carosone, ed il batterista Fausto Negrelli, che subito si appassiona al genere, nasce quasi per gioco nel 2008. A fianco dei due musicisti mantovani ci sarà Giolli Galloppa (recitante e cantastorie), Pasquale Paterra (tromba), Fabrizio Benevelli (clarinetto e sax alto), Giovanni Bertelli (chitarra) e Nicola Govoni (contrabbasso).

Per chi volesse arrivare prima, e noi di Borgo Sonoro lo consigliamo,  il Museo archeologico Renzi di San Giovanni in Galilea, uno dei più antichi musei italiani, fondato nel 1885 da don Francesco Renzi, appassionato di antiche civiltà, ricercatore e collezionista di reperti archeologici è aperto dalle ore 19,30 alle ore 20.30 per una visita guidata gratuita.

L’ingresso al concerto è di 5€, coi biglietti in vendita su Vivaticket.