Foto di repertorio shutterstock

L’assessore Andrea Cintorino: “Nessuna donna a Forlì deve sentirsi sola”

Il 25 novembre si celebra la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, ricorrenza istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite il 17 dicembre 1999. Anche il Comune di Forlì, su imput dell’Assessorato alle pari opportunità, celebra questa importante giornata organizzando in diversi luoghi della città numerose iniziative volte a sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema.

“Quest’anno” – spiega l’assessore Andrea Cintorino – “grazie al contributo del Centro Donna e al sostegno di moltissimi partner istituzionali e associazioni, abbiamo condiviso un programma di iniziative molto vasto, declinato in diversi luoghi della città e in varie forme. Per due settimane, a partire dal prossimo 22 novembre, terremo alta l’attenzione su questo argomento affrontandolo da più punti di vista e con grande sensibilità. Denunciare i propri aguzzini è il primo passo verso la libertà e un atto di coraggio essenziale che non tutte le donne riescono a compiere. Con queste iniziative, che spaziano dall’ambito culturale a quello teatrale fino a quello musicale, vogliamo abbattere il muro del silenzio e trasmettere alle donne vittime di violenza la nostra solidarietà e la nostra intransigenza nei confronti di viola e abusa dei loro corpi. Nessuna donna a Forlì deve sentirsi sola. Quest’Amministrazione è la loro prima grande alleata.”

Gli eventi sul territorio

Lunedì 22 novembre, alle 18.00 al Circolo Aurora (ex- Scranna) di Forlì con l’incontro pubblico promosso da Fidapa. “La violenza contro le donne: liberiamoci dalla violenza”. 

Giovedì 25 novembre alle 16, in Piazzetta delle Operaie, presentazione del Murales sul superamento dei limiti di disparità tra uomo e donna a cura dell’artista Marcello Di Camillo. Il progetto, realizzato dal Comitato Scarpe Spaiate e con il patrocinio del Comune di Forlì, vuole sensibilizzare il tema sulle condizioni del lavoro femminile partendo dalle operaie dell’ex Fabbrica Battistini.

Alle 17 illuminazione di arancione della fontana di piazza Ordelaffi e della facciata del Comune alla presenza degli assessori Cintorino, Rosaria Tassinari, Paola Casara e Maria Pia Baroni e del presidente del Consiglio Comunale Alessandra Ascari Raccagni, a sostegno della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, ricorrenza istituita dall’assemblea generale delle Nazioni Unite. Iniziativa promossa da Soroptimist Club Forlì con il patrocinio del Comune di Forlì.

Alle 17.30, all’Oratorio di San Sebastiano, inaugura la mostra “L’urlo e il fruscio”. Installazione dell’artista Maria Chiara Zarabini, a cura di Angelamaria Golfarelli. La mostra rimarrà aperta fino al 7 dicembre. Iniziativa promossa da Udi Forlì – Archivio Udi Forlì e Cesena. Alle 21, al Teatro Verdi di Forlimpopoli, “Donna solidale per le donne afghane”. “Pensieri, parole, musica ed emozioni”, con la direzione artistica di Veronica Gonzalez, organizzazione Gruppo Donna Solidale con la collaborazione di Associazione Segavecchia e Cinema Verdi.

La questura di Forlì allestirà gazebo, ubicato tra via delle Torri e Piazza Saffi, per tutta la giornata del 25 novembre per promuovere il contrasto alla violenza di genere. Verrà distribuito materiale informativo divulgativo. In occasione della Giornata Mondiale Contro la Violenza sulle Donne è previsto per tutte le donne l’accesso alla mostra “Essere Umane” al costo ridotto di 10 euro e il progetto Terra del Buon Vivere donerà a tutti i visitatori una copia del diario Mica Storie scritto e illustrato da Laura Fuzzi.

Venerdì 26 novembre, alle 18.00, alla Sala Sangiorgi, dell’Istituto Musicale Masini di Forlì: “Mariposas: ali contro la violenza alle donne”- 6° edizione. Contro la violenza alle donne e per i diritti del genere umano “Musica…per cambiare musica”, repertorio classico, leggero, da film e letture a cura di docenti,  allievi e associazioni del Tavolo. Raccolta fondi per la Casa Rifugio Comunale che ospita donne e bimbi, vittime di violenza.  Iniziativa del Tavolo Permanente delle Associazioni Contro la Violenza sulle Donne in collaborazione con Istituto Musicale Masini, Avis e CNA Impresa Donna. Ingresso gratuito, green pass obbligatorio Alle 21, al Teatro Verdi di Forlimpopoli ancora un appuntamento con “Donna solidale per le donne afghane” con la proiezione del film “Come pietra paziente,  regia di Atiq Rahimi.

Sabato 27 novembre, alle 9.30 nell’area verde Maria Cristina Gori di Forlì, inaugurazione di una panchina rossa a cura del Quartiere Romiti, per sensibilizzare i cittadini contro la violenza sulle donne. Alle 11, ai Giardini Orselli, inaugurazione di un’altra panchina rossa, promossa da Rotary Club Forlì. 

Domenica 28 novembre, alle 11.00 al Parco urbano Franco Agosto (zona laghetto) di Forlì, incontro presso le due Panchine della non violenza, promosse dal Soroptimist International Club Forlì per sensibilizzare e invitare chi dovesse passarvi accanto, a fermarsi, a riflettere, a non dimenticare, a mantenere alta l’allerta.

Giovedì 2 dicembre, alle 20.30 al Teatro Testori di Forlì, va in scena il progetto teatrale “Storia di un no”, di e con Annalisa Arione, Dario de Falco. Prenotazioni tel. 0543 722456  Un progetto [email protected] con l’adesione del Tavolo Permanente  delle Associazioni Contro la Violenza sulle Donne.

Venerdì 3 dicembre, alle 10,00 sempre al Teatro Testori, replica dello spettacolo riservato alle scuole.