Fonte: Fondazione E. Rosetti

Sabato 27 novembre, ore 15:00 presso la Sala Consiliare

“Le Esposizioni Universali, organizzate tra la seconda metà dell’Ottocento e i primi decenni del Novecento, rappresentano un momento cruciale della cultura occidentale. Manifestazioni tutt’altro che effimere, ma dense di significati profondi dal punto di vista politico, sociale, economico e anche ideologico, si sono delineate inizialmente come autocelebrazione della borghesia e del progresso scientifico-tecnico, quindi industriale, che si andava via via affermando”.

“Se pure su scala minore, non meno importanti le esposizioni emiliano-romagnole, nate a loro volta  per favorire e mostrare i risultati dello sviluppo economico raggiunto, ma anche come tentativo di rafforzare un senso d’identità della regione. I prestigiosi relatori del convegno affronteranno, con grande competenza, alcuni degli aspetti fondamentali di queste kermesses, vere e proprie vetrine della modernità. Svolgendosi il convegno in presenza, saranno adottate le misure di sicurezza anti-covid, fra le quali prenotazione tramite email a [email protected] e possesso di green pass”.