Fonte: Comune di Cesena

Sarà presentata la seconda edizione del libro “Come un baleno”

“I suoi pensieri come fotografie”. Sabato 13 novembre, alle 21, al teatro cittadino “A. Bonci” sarà presentata la seconda edizione del libro “Come un baleno” (ed. Il Ponte Vecchio) di Elisabetta Turroni. Si tratta di una raccolta di testi narrativi e poetici a cura dell’autrice e con le note introduttive a firma di Quintino Sabattini, Franco Pollini, Bruno Bartoletti, Gabriele Marchesini, Bianca Tarozzi, Giuseppe Viroli e Irianna Mondaini. Nel corso della serata, organizzata dal Comune di Cesena, con il patrocinio e il sostegno del Comune di Sogliano al Rubicone, la Compagnia “Mercanti di sogni” porterà in scena una pièce teatrale la cui drammaturgia originale scritta da Donatella Missirini, nasce dall’elaborazione dei frammenti lirici, poesie e pensieri scritti dalla poetessa, attrice, drammaturga Elisabetta Turroni.

Dopo i saluti dell’Assessore alla Cultura Carlo Verona e di Luciana Beretti, madre di Elisabetta Turroni, interverranno il poeta e docente Bruno Bartoletti, la professoressa Lusiana Battistini, anche fondatrice del gruppo “I ragazzi di Betta” di Gatteo, la Sindaca di Sogliano al Rubicone Tania Bocchini, il regista e attore Gabriele Marchesini e il direttore del Teatro “Bonci” Franco Pollini.

La Compagnia, il cui nome deriva da una delle poesie pubblicate nel libro, “Mercante di sogni”, ha sempre apprezzato le poesie di Betta (come la chiamano affettuosamente i suoi cari) al punto che in ogni spettacolo ne inseriscono alcune, a conferma della stima e della carica emotiva che trasmettono i ragazzi nell’interpretarle e al pubblico nell’ascoltarle. La Compagnia, con sede a Cesena, è stata fondata da Donatella Missirini e Luciana Berretti e ha una lunga e originale storia che si sviluppa nell’arco di vent’anni. Oggi questa realtà teatrale conta circa 40 iscritti di cui 25 attori, 3 registe (alle fondatrici Donatella e Luciana nel 2019 si è aggiunta Raffaella Sintoni), e una decina tra scenografi, tecnici, sarte e artisti. 

Nata a Cesena il 30 aprile 1973, Elisabetta Turroni ha studiato teatro a Roma nella scuola di Perla Peragallo. Ha poi frequentato laboratori con Danio Manfredini, Monica Francia e Roberto Biselli del “Teatro di Sacco” e uno stage per attori radiofonici con Marina Pitta e Gianfranco Raimondi, in collaborazione con la Rai.  È stata assistente alla regia per “Lady Macbeth, la grazia e le cose turpi” di Angela Malfitano (Festival di Asti e Santarcangelo, 1997). È stata attrice ed assistente alla regia di Gabriele Marchesini, “Teatro Perché” di Bologna, per lo spettacolo “Darwin delle Scimmie” di Giorgio Celli. Nel settembre del 1998 con Giuseppe Viroli, Cristina Casadei e altri, ha creato a Cesena la Compagnia teatrale “Teatro Distracci”. Nell’anno 2000 le è stato dedicato il “Festival Nazionale Scolastico” delle scuole superiori organizzato dal direttore Franco Pollini che si tiene al Teatro “Bonci” a Cesena. Nel 2001 l’Amministrazione comunale di Sogliano al Rubicone ha intitolato il proprio Teatro Comunale, per desiderio del Consiglio dei Giovani, ad Elisabetta e in quella occasione è stato pubblicato il libro “Come un Baleno” dalla Società Editrice “Il Ponte Vecchio” di Cesena, che raccoglie aforismi, pensieri e alcuni testi teatrali di Elisabetta. Nel 2020 viene stampata col contributo del Comune di Sogliano la seconda edizione  di “Come un Baleno” ampliata con una nuova sezione dal titolo “Poesie Ritrovate”.

Luciana Beretti è mamma di Elisabetta Turroni e Vicepresidente di Auser – settore cultura che ha lo scopo di diffondere la cultura e la pratica della solidarietà e del miglioramento della qualità della vita, sia in termini generali che nella comunità di appartenenza. Auser svolge attività ricreative e culturali, tra cui il teatro, nella sede di Corso Ubaldo Comandini e nei centri sociali Auser del territorio. La sede di Corso Comandini è anche la “casa” della Compagnia “Mercanti di sogni”. L’ingresso alla serata è gratuito. Per accedere al Teatro è richiesto il Green Pass.