Mancava l’ideatore e protagonista dell’iniziativa, il maestro Paolo Olmi, perché risultato positivo al Covid

Grande successo di partecipanti per il concerto, svoltosi ieri all’Arena San Domenico di Forlì, dedicato al personale sanitario forlivese che ha combattuto in prima linea contro il Coronavirus. 

Purtroppo sul palco, di fronte a centinaia di medici ed infermieri mancava proprio l’ideatore e protagonista dell’iniziativa, il maestro Paolo Olmi, perché risultato positivo al Covid, che non ha fatto però mancare il suo sostegno, collegandosi telefonicamente, in diretta, con il pubblico forlivese. A dirigere l’orchestra di giovani talenti della Young Musicians European Orchestra è stato invece, a questo punto, il maestro Matteo Parmeggiani ed il pubblico ha potuto assistere all’esecuzione del concerto in la minore per violino e orchestra di Bach (solista Emma Arizza), il Concerto in re minore per due violini e orchestra di Bach (Solisti Andrea Timpanaro e Emma Arizza) e il Concerto per violoncello e orchestra in do maggiore di Haydn (solista Enrico Mignani). L’iniziativa è stata organizzata da Emilia Romagna Concerti, Amministrazione Comunale di Forlì e Young Musicians European Orchestra e i biglietti per le delegazioni di personale sanitario sono stati offerti da Romagna Acque e Banca Popolare dell’Emilia Romagna.

Il coinvolgimento del personale medico è stata anche l’occasione per celebrare, la prossima apertura del corso di laurea in Medicina e Chirurgia a Forlì, che avrà inizio proprio nel mese di settembre .