Il premio è stato ritirato da Filippo Bronchi e Andrea Violani dei Sistemi Informatici Territoriali dell'Unione Valle del Savio

Italia per il progetto Incidenti stradali con utilizzo di sistemi GIS, WebGis, Dashboard e Open Geodata

Il settore Sistemi Informatici Territoriali dell’Unione dei Comuni Valle del Savio si è aggiudicato il premio “Risk Management 2024” assegnato per il progetto Incidenti Stradali con utilizzo di sistemi GIS, WebGIS, dashboard e Open Geodata in occasione della conferenza Esri Italia, l’evento più importante per imprese, pubbliche amministrazioni, ricercatori, professionisti e appassionati delle tecnologie GIS, che raccoglie da oltre vent’anni l’interesse di migliaia di persone. 

Per l’edizione 2024 ampio spazio è stato dato alle best practice sul tema dei rischi legati a fenomeni naturali e antropici. Tra gli argomenti affrontati: climate change, rischio ambientale, rischio sismico e vulcanico, monitoraggio e gestione delle emergenze, incidenti e rischi stradali. Un’occasione per scoprire come le tecnologie geografiche siano imprescindibili per la gestione, il monitoraggio e la prevenzione delle emergenze climatiche e ambientali ma anche delle situazioni di rischio.

Il Servizio SIT dell’Unione dei Comuni Valle del Savio, in collaborazione con il Servizio Mobilità, svolge dal 2005 una rilevazione dettagliata sugli incidenti stradali del territorio cesenate, in stretta collaborazione con le Forze dell’ordine (Polizia Stradale, Polizia Municipale e Carabinieri). Si tratta di un lavoro che richiede particolare impegno per l’Amministrazione comunale ma anche di un fondamentale strumento per conoscere, capire e indicare le scelte prioritarie e motivate per ridurre le possibili inefficienze strutturali, funzionali e comportamentali che concorrono a determinare l’incidentalità stradale. Gli aspetti che rendono preziosa questa indagine (che si sviluppa dagli anni 1998 al 2023) sono: la georeferenziazione puntuale e lo studio mirato sul territorio tramite la realizzazione di varie mappe.

La georeferenziazione degli incidenti, tramite strumenti GIS, costituisce probabilmente l’aspetto più innovativo del progetto e certamente fondamentale per uno studio mirato delle iniziative realizzate e/o realizzabili in futuro. Questa attività consiste nella rappresentazione puntuale sulla mappa del luogo in cui si è verificato il singolo incidente.

Questa indagine, svolta annualmente, risulta fondamentale per l’Amministrazione comunale al fine di evidenziare i “punti critici”, ovvero i luoghi ad elevato tasso di incidentalità, nell’intento di definire interventi di mobilità atti a migliorare la sicurezza delle strade; evidenziare i momenti (orari, giorni, periodi dell’anno) caratterizzati da criticità per valutare interventi di maggior controllo; supportare il servizio mobilità nell’adozione di piani particolareggiati per la sicurezza stradale, dove l’analisi dell’incidentalità costituisce un fattore molto importante.

I dati sugli incidenti stradali risultano infatti importanti per comprendere quanto la percezione del pericolo è un rischio oggettivo con conseguenze gravi o drammatiche per gli utenti della strada e per chi vive in un quartiere residenziale della nostra città. Il settore Servizi Informatici Territoriali ha raccolto questi dati, anche in serie storica, elaborando statistiche e mappe e condividendoli in open data. Per un’efficace visualizzazione di sintesi si è scelto di utilizzare le Dashboard di Esri che permettono una facile lettura di sintesi dei dati. La pubblicazione di Mappe dinamiche contenenti vari strati informativi avviene tramite Webgis di ultima generazione le cui applicazioni sono consultabili sul sito Internet del Comune di Cesena.