La Regione Emilia-Romagna presenta al Macfrut 2024 la propria strategia per contrastare i danni produttivi causati dai cambiamenti climatici

I danni provocati dagli stravolgimenti climatici – gelate e alluvioni in particolare – hanno colpito pesantemente le produzioni della frutticoltura emiliano-romagnola, facendo registrare nel 2023 perdite produttive fino all’80% per alcune varietà. Lo sanno bene le imprese agricole e agroalimentari del territorio regionale, in grande difficoltà a garantire prodotti al mercato e a salvaguardare il proprio reddito. La Regione Emilia-Romagna ha messo in campo un nuovo progetto strategico denominato “Frutteti Protetti” che sarà al centro di un convegno nell’ambito del Macfrut 2024 giovedì 9 maggio alle ore 10.30 nella Sala Diotallevi (primo piano, hall sud), dal titolo “Strategie a sostegno della filiera ortofrutticola. Il progetto Frutteti Protetti: nuova opportunità per le imprese agricole”.

Aprirà i lavori il Direttore generale agricoltura, caccia e pesca della Regione Valtiero Mazzotti, che presenterà le linee strategiche di progetto, mettendo in evidenza l’analisi di contesto del settore e le scelte tecniche effettuate per innovare la frutticoltura con specifiche dotazioni di protezione per renderla resilienti agli effetti dei cambiamenti climatici. Seguiranno poi interventi che avranno l’obiettivo di tratteggiare una panoramica delle azioni a supporto della frutticoltura, attraverso alcune esperienze importanti, che possono a tutti gli effetti accompagnare e rafforzare i risultati alle nuove modalità produttive proposte dal progetto e dai relativi investimenti regionali.

In particolare, Mario Tamanti, Direttore dell’Associazione di Organizzazione dei Produttori Gruppo Vi.Va. Visione Valore, parlerà di accesso al credito e dell’esperienza svolta sulla progettazione di soluzioni di accesso al credito, un vero e proprio protocollo che ha permesso di sperimentare un processo che ha saputo andare oltre la mera richiesta individuale dell’impresa. Lisa Martini, Direttore AOP FiNAF approfondirà gli strumenti di stabilizzazione del reddito, partendo dal case history sul fondo di mutualizzazione rivolto alle Associazioni di Organizzazione dei Produttori e alle Organizzazioni di Produttori, che ha sostenuto i danni provocati dalla cimice asiatica, e in particolare si è concentrato su risorse aggiuntive per il finanziamento di azioni di difesa attiva e passiva.

Mattia Onofri, Responsabile frutta di Conserve Italia illustrerà le fasi operative per la gestione meccanizzata del frutteto, anche in relazione agli oggettivi problemi legati al reperimento di manodopera. Il progetto ha riguardato frutteti impiegati per la trasformazione della frutta, ma può essere di spunto anche per le imprese che impiegano le produzioni dei loro frutteti sul mercato del fresco.

Infine Patrizio Neri, Presidente di Jingold, racconterà la straordinaria esperienza della produzione del kiwi giallo concepita e realizzata inizialmente sul territorio emiliano- romagnolo ora estese anche ad altre aree produttive nazionali, che ha dato vita ad una filiera di grande rilevanza sul piano del marchio e della qualità produttiva.

La partecipazione all’evento è gratuita. Per ragioni organizzative è gradita l’iscrizione al link sottostante: https://agri.regione.emilia-romagna.it/giasapp/agrievents/eventi/309/iscrizioneForm.html