foto di repertorio shutterstock

Richiesta all’Antitrust verifiche per tutelare i viaggiatori

È una turbolenza particolare quella che si è registrata nelle ultime ore nei cieli. Fortunatamente non ci sono passeggeri feriti o terrorizzati, ma sicuramente confusi e magari anche arrabbiati per lo scontro a distanza tra Ryanair ed eDreams. Una polemica molto aspra su cui interviene l’associazione Codici richiamando l’attenzione dell’Antitrust affinché i viaggiatori vengano tutelati.

“Le accuse sono molto pesanti – afferma Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici –, ma non ci interessa entrare nel merito della polemica. Quello che ci preme è tutelare i viaggiatori. Per questo motivo rivolgiamo un appello all’Antitrust. L’Autorità sta facendo un lavoro importante, ma bisogna alzare ancora di più la guardia affinché questa situazione non finisca per ricadere sulle spalle dei consumatori, che già devono fare i conti con rincari pesanti, tariffe tutt’altro che trasparenti e condizioni di acquisto poco chiare, per non parlare poi dei problemi cronici relativi ai diritti ignorati in caso di ritardi o cancellazioni. È fondamentale verificare la correttezza del comportamento sia delle compagnie aeree che delle Ota. Confidiamo, dunque, nell’operato dell’Antitrust e faremo la nostra parte dando voce ai viaggiatori danneggiati”.

Tornando alla polemica tra Ryanair ed eDreams, la compagnia aerea ha accusato il portale di prenotazione viaggi di applicare rincari nascosti sui propri voli addirittura del 261%, mentre la Ota ha replicato che sono dichiarazioni false e diffamatorie volte a distogliere l’attenzione dall’istruttoria avviata dall’Antitrust proprio su Ryanair per il comportamento nei confronti delle agenzie di viaggio online.

“Il trasporto aereo è diventato nel tempo un settore sempre più delicato – dichiara Giacomelli – e questo a causa sia dei prezzi folli che si registrano in determinati periodi dell’anno sia delle difficoltà che incontrano i viaggiatori nel far valere i propri diritti. E attenzione, non ci riferimento solo alle compagnie aeree, ma anche alle agenzie di viaggio online. C’è poi la questione della trasparenza. Al momento di acquistare un biglietto il conto non sempre è chiaro, perché magari poi spuntano spese extra che non erano state adeguatamente illustrate, come ad esempio quelle per la prenotazione dei posti, per il trasporto dei bagagli oppure per poter usufruire di sconti derivanti dalla sottoscrizione di abbonamenti che poi risulta difficile disattivare, cosa che accade soprattutto quando termina il periodo gratuito. Per questo motivo è indispensabile l’intervento dell’Autorità. Ci sono tante, troppe situazioni poco chiare ed i consumatori devono essere tutelati”.

L’associazione Codici fornisce assistenza ai consumatori anche per quanto riguarda i voli. In caso di problemi con la prenotazione, di ritardi o cancellazioni è possibile fare una segnalazione e richiedere supporto telefonando al numero 065571996 o inviando un’e-mail all’indirizzo segreteria.sportello@codici.org.