Foto del coordinatore del servizio Credito Innovazione e Sviluppo di Confartigianato di Forlì

Quinto e conclusivo appuntamento del ciclo seminariale per aiutare la transizione delle imprese

Giovedì 11 aprile dalle 17.30 si terrà il seminario “Confartigianato 5.0, le risposte per la tua impresa”, che conclude il ciclo di cinque incontri dedicati alle novità che interesseranno le imprese con l’adozione del Piano Industria 5.0. A condurre l’appuntamento Gianluigi Bandini e Barbara Pasi del servizio Credito Innovazione e Sviluppo dell’associazione forlivese.

L’approfondimento, realizzato nella sala “Diana Minghetti” adiacente alla sede di Confartigianato in viale Oriani 1 a Forlì, vuole fornire una panoramica delle opportunità a disposizione dell’imprenditore che sceglie di adottare il modello del cruscotto per valutare l’andamento aziendale. Come spiega il coordinatore del servizio, Gianluigi Bandini “il successo di un’impresa non si misura solo attraverso il rendimento economico, ma anche attraverso la sua capacità di anticipare e adattarsi ai cambiamenti futuri. Il Business Plan è non soltanto un documento fondamentale per start up e aziende strutturate, ma anche una mappa strategica che indirizza l’impresa verso un futuro sostenibile e in crescita. È uno strumento essenziale per una buona pianificazione strategica e per una gestione operativa attenta. Di fatto è una bussola per le decisioni aziendali, garantendo che ogni passo sia allineato con gli obiettivi a lungo termine dell’azienda.” Il business plan esplora anche dove potrebbe arrivare, anticipando sfide, opportunità e tendenze emergenti. Questo tipo di pianificazione permette alle imprese di presentarsi agli istituti di credito non solo con solide basi, ma anche con una chiara prospettiva di crescita e sviluppo futuro. Si tratta di un cambiamento di paradigma, da una visione statica e limitata nel tempo, a una dinamica ed evolutiva, che abbraccia pienamente la complessità e la fluidità del mondo degli affari moderno. Conclude Bandini “grazie al servizio di consulenza di Confartigianato le imprese possono giovarsi di competenze specializzate e di una prospettiva esterna preziosa; un aiuto per identificare punti di forza e debolezza, valutare opportunità di mercato e allineando il business plan con le tendenze attuali e future del settore.” 

Durante i lavori interverrà anche Silvia Tofi, dell’ente di formazione Form.Art, per illustrare le opportunità di approfondimento, anche finanziate, a disposizione degli imprenditori.