Marco Bizzarri (Ad e presidente di Gucci) dona 80mila euro per l'alluvione (foto Shutterstock)

I fondi alle famiglie più in difficoltà del cervese e per comprare un’idrovora

Marco Bizzarri, presidente e amministrore delegato di Gucci, sostiene con 80mila euro le zone colpite dall’alluvione dello scorso maggio. Il ceo e presidente di Gucci ha effettuato una donazione a titolo personale per l’emergenza in Emilia-Romagna. I fondi aiuteranno le famiglie colpite dal maltempo a Cervia e serviranno per l’acquisto di una pompa idrofora a difesa del territorio dei comuni della zona.

“La mia vita – ha dichiarato in un comunicato –  è da sempre tra Emilia e Romagna. La maggior parte dei miei amici sono romagnoli. E nonostante la forza e l’energia e le immagini straordinarie di persone che si sono rimboccate le maniche con forza e ottimismo, la situazione rimane drammatica per certe famiglie”, spiega Bizzarri. “Il mio obiettivo è però dare un segnale, così come lo stanno dando altri in modi diversi, e aiutare chi è meno fortunato di me in questa situazione ancora estremamente difficile”

Con l’amico Paolo Bravura e i volontari di Rumours for children di Cervia, tra cui Massimo Benini, Guido Allegri e Marcello Evangelista, che hanno svolto un ruolo importante nell’identificazione dei beneficiari delle donazioni, il dirigente della maison fiorentina(gruppo Kering) ha scelto di destinare i fondi a favore di famiglie in grande difficoltà, prevalentemente con bambini, come incentivo alla ripartenza. Bizzarri ha poi  deciso di acquistare una pompa idrovora che, grazie all’intervento di Gabriele Ravaglia e Loris Guidi – membri del comitato costituito dagli abitanti nella frazione di Villa Inferno, Sant’Andrea e Montaletto – sarà donato al comitato  che la metterà in opera (sperando non serva)  a difesa del territorio e delle famiglie residenti

Chi è Marco Bizzarri

Marco Bizzarri (Reggio Emilia, 19 agosto 1962) è un imprenditore italiano, presidente e amministratore delegato di Gucci dal 2014. Dal 2005 al 2009 è stato presidente di Stella McCartney e dal 2009 al 2014 di Bottega Veneta, dal 2012 fa parte del comitato esecutivo di Kering. Bizzarri ha iniziato la sua carriera come consulente presso Accenture nel 1986. Nel 1993, è entrato a far parte del gruppo Mandarina Duck di Bologna, e in seguito è diventato A.D. del gruppo. Nel 2004 è diventato direttore generale del marchio di design Marithé e François Girbaud. Nel 2005, Bizzarri è stato nominato amministratore delegato di Stella McCartney. Nel 2008 Stella Mccartney apre la prima boutique in Giappone. Nel gennaio 2009 viene nominato presidente e amministratore delegato di Bottega Veneta. In 4 anni, al fianco di Tomas Maier (direttore creativo), Bizzarri ha rafforzato il prestigio di Bottega Veneta nel settore dell’artigianato del cuoio made in Italy, portando il marchio a crescere nei mercati europei ed asiatici.  Nel 2012 Marco Bizzarri viene nominato membro del Comitato Esecutivo di Kering, diventando direttore generale della divisione Lusso, Couture e Pelletteria mentre nel dicembre 2014 Kering ha nominato Marco Bizzarri amministratore delegato di Gucci, marchio di punta del gruppo francese.

Sotto la guida di Bizzarri il marchio Gucci subisce un vero e proprio rilancio, presentandosi con una nuova estetica e una nuova strategia e le vendite sono aumentate a oltre i 10,48 miliardi di euro nel 2022.