Foto di repertorio shutterstock

Corsini: “E’ ottima l’iniziativa del ministero dello Sviluppo Economico, ma si deve mettere a punto il software una volta per tutte, per evitare che i benefici promessi vengano affossati”

“Il bonus terme è un’ottima iniziativa e una bellissima operazione che va a sostegno di un settore particolarmente penalizzato dall’emergenza Covid. Però i ripetuti blocchi telematici sulla piattaforma di Invitalia registrati da ieri rischiano di affossare i benefici promessi agli istituti termali”.

Così l’assessore regionale a Turismo e Commercio, Andrea Corsini, interviene sui vari crash alla piattaforma Invitalia avvenuti ieri, primo giorno in cui era possibile per gli enti termali richiedere il bonus per conto del cittadino.

“Mi auguro che il ministero dello Sviluppo economico possa risolvere definitivamente la questione- prosegue Corsini– e permettere a tutte le imprese che ne hanno diritto di accedere al più presto a questa importante operazione”.

“La Regione Emilia-Romagna è da sempre al fianco delle imprese termali che negli ultimi due anni hanno patito in modo davvero importante le limitazioni imposte dal Covid- aggiunge l’assessore-. Anche per questo da fine aprile scorso abbiamo lanciato una campagna di comunicazione radiofonica, gestita da Apt Servizi, con una programmazione a ridosso dei radiogiornali e all’interno delle trasmissioni più seguite. Vogliamo sostenere l’offerta dei nostri 24 centri termali- chiude Corsini-, un tassello davvero importante della nostra industria turistica”.