“Anticipiamo il più velocemente possibile i lavori che erano stati programmati per cercare di immettere liquidità”

L’annuncio del Vicesindaco con delega allo Sport, Daniele Mezzacapo.

“Un grande e significativo aiuto alla ripartenza del sistema arriva da Forlì. In presenza dell’evento pandemico Covid-19 la ripresa dell’attività dei cantieri pubblici, unitamente alla tutela dei lavoratori e delle imprese, rappresenta una importante sfida per il Paese al fine di mettere in moto rapidamente processi di sviluppo e di crescita. E Forlì ci prova avviando immediatamente i lavori di restauro e ammodernamento degli impianti sportivi presenti nel territorio comunale.” 

“Anticipiamo il più velocemente possibile i lavori che erano stati programmati – dice il Vicesindaco – proprio per cercare di immettere liquidità e aiutare le numerose imprese che saranno impegnate a lavorare nelle nostre strutture sportive che necessitano di essere ammodernate. In questo modo e così facendo, lavoreranno artigiani e imprese del territorio con una ricaduta economica notevole. La somma degli appalti è di 1.155.000 euro, soldi questi che torneranno in circolo e aiuteranno certamente aziende e lavoratori oggi in difficoltà”.

“Un immediato anticipo rispetto ai sette milioni che il Comune investirà complessivamente e che come ha già anticipato l’Assessore allo Sport, potrebbero aumentare pur di garantire standard elevati e impianti sportivi di qualità con caratteristiche in grado di ospitare i più importanti eventi regionali e nazionali.”

“Nel breve periodo infatti la ripresa dei cantieri costituisce una leva indispensabile affinché le imprese non smettano di generare fatturato e di erogare salari ai lavoratori. Nel nostro piccolo – conclude Daniele Mezzacapo – ci stiamo provando e speriamo lo facciano anche il Governo e la Regione in modo efficace. Le misure individuate non necessitano di particolari modifiche delle norme vigenti e ciò può favorire una ripartenza dei cantieri in tempi rapidi. Così da giugno daremo il via a questa spinta intrapresa in tutta fretta in questi giorni mantenendo comunque ferma la cornice generale del Codice dei contratti pubblici.”