Si spera in uno sviluppo positivo

Le Organizzazioni Sindacali CGIL, CISL e UIL, hanno appreso con estremo interesse e soddisfazione, della cordata di imprenditori romagnoli che ha presentato una offerta per la gestione dell’Aeroporto Luigi Ridolfi.

“Siamo convinti – affermano – che sia un segnale importante, per la città, per l’economia e per la Romagna tutta, che una opportunità come quella di avere un aeroporto venga sfruttata, mai come ora il volo è il sistema di trasporto più utilizzato nel mondo. Ogni giorno le compagnie aeree aprono nuove rotte e coloro che si imbarcano su un aereo per lavoro o per vacanza sono in continua ed esponenziale crescita. Scali che fino ad alcuni anni fa operavano in regime di normalità, sono ormai alla saturazione e sempre più sono necessarie joint venture.

 

Con questa società composta da imprenditori seri e conosciuti, tutta la comunità e noi stessi, ci auspichiamo che la vicenda dell’Aeroporto possa avere uno sviluppo positivo.

Le Organizzazioni sindacali CGIL, CISL e UIL Confederali e di categorie, sono disponibili fin da subito a sedersi a un tavolo per parlare di un piano industriale e portare un apporto propedeutico allo sviluppo e rilancio dello scalo forlivese, in quanto siamo convinti che una infrastruttura di tale portata, con obiettivi di servizi di qualità ed efficienza, vada accompagnata da altrettanta qualità di chi ci opera e del suo appropriato riconoscimento contrattuale.

Noi ci crediamo e ci abbiamo sempre creduto e oggi possiamo dire che non siamo stati i soli. Restiamo quindi in attesa che le ultime verifiche chieste dall’ENAC ai futuri gestori del “Ridolfi” vengano esperite, per iniziare un percorso comune su cui costruire le basi della crescita di questa importante realtà.