Spiega Di Maio (Pd): “Un’ulteriore occasione, probabilmente l’ultima, per riprendere l’attività”

Enac, Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, unica Autorità di regolazione tecnica, certificazione, vigilanza e controllo nel settore dell’aviazione civile in Italia, informa che il bando per la gestione privata dell’aeroporto di Forlì è stato approvato e inviato alla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea per la sua pubblicazione.

Spiega il deputato Marco Di Maio che si tratta di un “atto che offrirà allo scalo un’ulteriore occasione, probabilmente l’ultima, per riprendere la propria attività. L’esito di questo tentativo dipenderà solo ed esclusivamente dal mercato e dagli investitori privati che decideranno di puntare sul Ridolfi partecipando al bando, perché non è previsto alcun intervento pubblico sulla gestione.

L’auspicio è che chi ci crede davvero e chi ne ha la possibilità, si metta in gioco e provi a dare una prospettiva ad una infrastruttura realizzata in passato con fondi pubblici, dei contribuenti: provarle tutte prima di lasciar andare definitivamente quei soldi credo sia un dovere per chiunque abbia a cuore il proprio territorio e la propria città”.