La storica azienda dolciaria forlivese distribuirài dolci a tutti i volontari del territorio nazinoale

Flamigni e Croce Rossa Italiana, insieme nella campagna natalizia “Panettone Solidale”

La storica azienda dolciaria forlivese, fondata nel 1930, scelta per produrre i panettoni della campagna natalizia 2017 di C.R.I.

La collaborazione, fortemente voluta dal proprietario Marco Buli e dai figli Massimo e Renata, ha trovato in queste settimane la sua ufficialità, proseguendo un percorso filantropico che la ditta Flamigni persegue con grande premura e coscienza ormai da anni.

L’impegno preso da Flamigni prevede la fornitura di panettoni personalizzati che l’Associazione provvederà a distribuire ai Volontari dei Comitati sparsi su tutto il territorio nazionale, oltre ad un sostegno diretto alle cause umanitarie di C.R.I. e alla promozione dell’iniziativa attraverso la propria rete commerciale che conta migliaia di rivenditori in tutta Italia.
Per la campagna è stata realizzata anche una nuova confezione che conserverà e presenterà in modo davvero speciale i panettoni solidali, con un diretto richiamo alla storia della grande missione di Umanità della Croce Rossa Italiana, riprendendo l’aspetto dei pacchi viveri che un tempo i Volontari consegnavano in occasione di calamità o emergenze.

Flamigni oggi vende i propri prodotti in tutto il mondo e porta le sue gustose specialità artigianali sulle tavole di milioni di persone, ma questo non ha cambiato lo spirito, le motivazioni e i valori che rimangono quelli di un tempo, gli stessi di quella pasticceria che preparava ogni panettone e ogni torrone con la cura e l’attenzione di chi ha scelto di offrire ai propri clienti non solo dolci natalizi, ma un’esperienza unica di gusto.

Jean Henry Dunant, premio Nobel per la pace e ispiratore del movimento Croce Rossa, testimoniando il soccorso prestato durante la seconda guerra d’indipendenza italiana, nel 1860 scriveva: ” … così le donne di Castiglione, vedendo che io non fo’ alcuna distinzione di nazionalità, seguono il mio esempio, professando la stessa benevolenza a tutti quegli uomini di origini così diverse, e che per loro sono tutti egualmente stranieri, tutti fratelli”.
Poche parole che esprimono al meglio lo spirito di carità e fratellanza che da sempre Croce Rossa Italiana porta avanti e che testimoniano come ogni gesto di conforto e solidarietà, sia esso grande o piccolo, non debba lasciare indifferenti.