Entro il 19 settembre le offerte per la gestione

C’è tempo fino al 19 settembre per la presentazione delle offerte relative alla gestione per i prossimi cinque anni (dal 1 gennaio 2018 al 31 luglio 2022) del nido d’infanzia “Tic Tac” di Ponte Abbadesse, che mette a disposizione 25 posti, in massima parte convenzionati con il Comune.

 

Il bando è aperto ad imprese individuali, società e consorzi iscritti al Registro delle Imprese della Camera di Commercio, aventi un’idonea dichiarazione bancaria e un importo del fatturato dei servizi analoghi pari o superiore a 300.000 euro. Inoltre si richiede ai partecipanti di aver effettuato servizi analoghi a quelli oggetto di gara (fascia 0-6 anni), con un numero minimo di iscritti pari almeno a 15 bambini, negli ultimi tre anni scolastici (2014-2015, 2015-2016, 2016-2017)

Possono partecipare al bando anche i raggruppamenti temporanei di concorrenti e di consorzi ordinari, costituiti o da costituire successivamente all’aggiudicazione. In caso di raggruppamenti di imprese costituendi, la domanda dovrà contenere l’impegno che in caso di aggiudicazione esse conferiranno mandato collettivo speciale con rappresentanza alla capogruppo invitata, che stipulerà il contratto in nome e per conto proprio e delle mandanti.

 

Le offerte dovranno articolarsi in una proposta economica (che peserà del 20% sulla valutazione della proposta) e in un progetto tecnico-organizzativo (che peserà dell’ 80% sulla valutazione della proposta).

Per la proposta economica, si dovrà indicare il corrispettivo richiesto dal Comune, con offerte in rialzo a partire da una base d’asta di 9.000 Euro.

Il progetto tecnico – organizzativo, invece, dovrà riportare un progetto pedagogico – in coerenza con la definizione di finalità e obiettivi declinati in relazione all’età dei destinatari, alla presenza di soggetti particolari, alle caratteristiche delle famiglie servite, alla presenza sul territorio di altri servizi educativi – articolato in attività con i bambini e l’organizzazione del contesto educativo, il lavoro d’équipe e il rapporto con le famiglie.

Il progetto tecnico-organizzativo prenderà in considerazione anche un arricchimento dell’offerta formativa e l’organizzazione della somministrazione dei pasti e il servizio delle pulizie.

 

Le offerte dovranno pervenire in busta chiusa all’Unione dei Comuni Valle del Savio – stazione unica appaltante – c/o Ufficio Protocollo entro e non oltre le ore 13,00 del 19 settembre.

La prima seduta di gara si terrà il 21 settembre alle ore 9,00 in una sala della sede dell’Unione dei Comuni Valle del Savio.

 

Le offerte saranno valutate dal dirigente responsabile del procedimento di gara a favore dell’offerta economicamente più vantaggiosa, che avrà ottenuto il miglior punteggio complessivo, derivante dalla somma dei punteggi attribuiti al progetto tecnico-organizzativo e all’offerta economica.

A parità di punteggio complessivo, verrà aggiudicato al concorrente che avrà conseguito il maggior punteggio per il progetto tecnico-organizzativo. In caso d’ulteriore parità, si procederà mediante sorteggio.

 

Il bando completo e la documentazione relativa possono essere consultati sul sito dell’Unione dei Comuni Valle del Savio www.unionevallesavio.it