Foto di repertorio shutterstock

Mercoledì 27 alle 10.45 proiezione del docufilm al Teatro Mentore

Mercoledì 27 marzo, ANPI e Comune di Santa Sofia organizzano la proieizone del docufilm “Il biennio nero”, sullo squadrismo in Emilia Romagna tra 1920 e 1922. L’evento è in programma alle 10.45 e prevede la partecipazione degli studenti della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo di Santa Sofia.

Alla matinée saranno, inoltre, presenti l’autore e regista Paolo Soglia, l’attrice Donatella Allegro, il sindaco di Santa Sofia Daniele Valbonesi, la presidente ANPI Santa Sofia Liviana Rossi e il presidente ANPI Forl’ Cesena Gianfranco Miro Gori.

Il docufilm ricostruisce l’ascesa del fascismo attraverso la violenza squadrista, che nel primo dopoguerra si manifestò con particolare virulenza sul territorio emiliano e romagnolo, in cui le organizzazioni contadine e il movimento operaio erano più radicati.
Accompagnati dalla troupe di ripresa, una ventina di alunni delle Scuole medie “Guido Reni” di Bologna hanno fatto un viaggio incontrando quattro narratori speciali (Donatella Allegro, Miro Gori, Moni Ovadia, Bruno Stori) che nei luoghi emblematici di alcune città hanno illustrato loro la nascita e lo sviluppo della violenza squadrista fino all’instaurarsi della dittatura. La voce fuori campo, che introduce ogni tappa con l’ausilio di filmati di repertorio, è quella dello scrittore Pino Cacucci.

“Il Biennio Nero” è stato realizzato da Paolo Soglia e Lorenzo K. Stanzani e prodotto da ANPI – Bologna con il contributo della Regione Emilia-Romagna