Sbrighi e Lamonaca

La Fondazione Nuovo Villaggio del Fanciullo di Ravenna e il Centro di Cinema & Teatro “La Valigia Dell’Attore” di Santarcangelo uniscono le forze per un progetto di prevenzione sul tema dell’incidentalità stradale correlato all’uso di alcol e sostanze stupefacenti

In risposta alla crescente preoccupazione circa l’impatto di incidenti stradali correlati all’uso di sostanze, la Fondazione Nuovo Villaggio del Fanciullo di Ravenna e il Centro di Cinema & Teatro “La Valigia Dell’Attore” di Santarcangelo hanno deciso di unire le loro competenze e risorse per affrontare questo tema critico con un progetto innovativo e di forte impatto comunicativo. Un tema, quello dell’uso e abuso di alcol e sostanze illegali, di cui si parla poco, spesso utilizzando modalità comunicative inadeguate e inefficaci.

Il progetto, intitolato “Sicurezza Stradale: Forlì previene”, vede anche la collaborazione del Servizio Dipendenze Patologiche di Forlì e del Comune di Forlì.

Gli operatori della Fondazione Villaggio del Fanciullo di Ravenna, che si occupa da 30 anni di dipendenze patologiche, formeranno i ragazzi della Valigia dell’Attore sugli effetti dell’assunzione di droghe e alcol: affinché diventando, loro stessi, i protagonisti della produzione di una serie di cortometraggi informativi ed educativi.

I cortometraggi saranno successivamente utilizzati su visori di realtà aumentata ed utilizzati in attività di prevenzione con l’obiettivo di promuovere comportamenti responsabili e decisioni consapevoli, tra i giovani e gli adulti, sull’uso di sostanze illegali e alcol. 

“Sono molto entusiasta di questa collaborazione – afferma Patrizio Lamonaca, direttore generale della Fondazione – perché ritengo che una buona attività di prevenzione su queste tematiche debba avere una solida base culturale e una corretta comunicazione verso i giovani. Con la Valigia dell’Attore sono convinto che faremo un ottimo lavoro”.

“Credo fermamente nel potere delle narrazioni visive e delle storie per trasmettere messaggi significativi con l’ambizione di influenzare costruttivamente il comportamento e le decisioni delle persone – afferma Samuele Sbrighi, fondatore del Centro “La Valigia Dell’Attore” -: le capacità artistiche e cinematografiche dei miei ragazzi e quelle professionali degli operatori della Fondazione Villaggio del Fanciullo saranno un ottimo connubio per raggiungere l’obiettivo”.

Il progetto, che prenderà avvio a fine marzo e si concluderà entro il mese di maggio, rappresenta solo l’inizio di una collaborazione che è destinata a durare a lungo.

P