Per ricostruire gli orrori degli eccidi nazifascisti nella capitale e nel Forlivese

Sabato 28 Settembre 2019, alle ore 21.00, presso La Barcaccia, piazza Guido da Montefeltro, Forlì, l’Associazione Sartoria Teatrale, per il ciclo “Voci della Resistenza”, metterà in scena nell’ambito del Festival del Buon Vivere la drammatizzazione teatrale: “Il boia nazista a Roma e a Forlì”, regia di Stefania Polidori, in collaborazione con Davide Conti, storico, e Gabriele Zelli, cultore di storia locale. Le voci recitanti saranno quelle di: Matteo Bartolini, Rosario Bassi, Davide Conti, Gianluigi Giorgetti, Isabella Giorgi, Enrico Illotta, Stefania Polidori, Alessandro Russo, Domenico Scibilia, Gabriele Zelli. 

La parte musicale dello spettacolo, che si avvarrà del coordinamento di Laura Briganti, sarà a cura di Dario Bettini (curatore anche della grafica e dei video), Marco Fiori e Chiara Leta. La lettura di documenti e di testimonianze storiche consentirà agli spettatori di seguire tragiche e dolorose vicende del Secondo conflitto mondiale, dal rastrellamento degli ebrei a Roma all’eccidio delle Fosse Ardeatine, dall’istituzione di un carcere delle SS naziste nell’ex brefotrofio di Forlì alle fucilazioni di ebrei, antifascistI e partigiani in via Seganti al Ronco (oltre 40) evvenute esattamente 75 anni fa. In particolare risalterà la storia sommersa e macchiata di sangue del nazista Karl Schütz che unisce le vicende della capitale alla nostra città, essendosi macchiato nelle due città, insieme ad altri, di eccidi e di carneficine senza che ne abbia risposto penalmente davanti a nessun tribunale. Partecipazione libera. Per informazioni 3493737026.

Nella foto il monumento funebre nel Cimitero Monumentale di Forlì  che ricorda le ebree, gli ebrei, gli antifascistI e i partigiani uccisi in via Seganti nel settembre 1944