L’organista tedesca Dagmar Lübking in concerto il 29 maggio prossimo

Mercoledì 29 maggio 2019 alle ore 21.00 nella Chiesa del Suffragio (Corso della Repubblica) si terrà un concerto d’organo che, dopo la rassegna 2018, vuole dare la giusta rilevanza ad un’antico strumento, artisticamente valido: l’organo Callido, dal nome del famoso organaro veneto di fine Settecento che lavorò a lungo in Emilia-Romagna (A Forlì ne restano sei, funzionanti in altrettante chiese: Duomo, Suffragio, San Giuseppe, Santa Maria dei Servi (S.Pellegrino), SS.Trinità, S.Lucia) Questo appuntamento è realizzato dal Soroptimist International Club di Forlì con il patrocinio dalla Diocesi di Forlì-Bertinoro. Si tratta di un’iniziativa che intende coniugare la musica prodotta da un prezioso strumento con il sostegno alle donne in difficoltà, infatti l’ingresso al concerto sarà di 10 euro e il ricavato andrà interamente devoluto alla Casa Rifugio per le donne vittime di violenza di Forlì. Sarà proprio una donna a farsi portavoce di tale connubio: ospite d’eccezione a Forlì, l’organista tedesca Dagmar Lübking che proporrà un programma con brani musicali del barocco europeo.

Dagmar Lübking, concertista e clavicembalista tedesca, svolge un’intensa attività concertistica. È stata docente all’Accademia di Musica di Francoforte. Vincitrice del terzo premio all’International Organ Competition di Pasian di Prato (Udine) nel 1995, è stimata ospite di vari festival europei – Austria, Svizzera, Olanda, Francia, Italia (Cantiere-Festival-Montepulciano). Si esibisce in duo con il violinista barocco Thomas Pietsch ed in ensemble specializzate, quali lo Jupiter-Ensemble di Amburgo e l’Exxential-Bach di Potsdam. Numerose sono le sue incisioni discografiche, sia come solista sia in formazioni da camera.