Domenica 19 febbraio in scena con il nuovo spettacolo Von

La danza contemporanea arriva sul palco del Teatro Petrella di Longiano con uno “sharing” del nuovo lavoro della Compagnia STALKER, ideato e realizzato dal coreografo e ballerino Daniele Albanese (Parma, classe 1974). Uno spettacolo dal titolo semplice ma enigmatico, preso in prestito dalla lingua tedesca, che rimanda ad un altrove non definito: Von. L’appuntamento è per domenica 19 febbraio (ore 18,30), nuova tappa del cartellone Teatro e Danza della stagione 2016-17 firmata Cronopios.

 

Lo spettacolo di domenica prossima segna la presentazione, per la prima volta, in pubblico degli esiti di un percorso produttivo articolato, reso possibile, oltre che dall’apporto di importanti partners internazionali tra cui Torino Danza Festival, CDC – Les Hivernales (Avignone), Halles de Schaerbeek (Bruxelles) e il sostegno di CollaborAction#3 / Azione del network Anticorpi XL, anche da una serie di residenze artistiche in Italia e all’estero, tra cui anche quella realizzata proprio a Longiano, nell’aprile 2016. Sul palco del Teatro Petrella, all’incirca dieci mesi fa, ha infatti iniziato a prendere forma l’assolo finale di Von, grazie al progetto di accoglienza e residenza per creazioni coreografiche dal titolo Vorrei fare con te quello che la primavera fa con i ciliegi, condiviso da Teatro Petrella di Longiano e L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino, con l’obiettivo di favorire la produzione di nuove opere contemporanee nell’ambito della danza d’autore.

 

Al termine dello spettacolo di domenica, che debutterà subito dopo (il 24 febbraio) in Francia, ad Avignone – Festival Les Hivernales, è previsto un incontro-aperitivo con gli artisti nel Ridotto del Teatro.

 

Von è una riflessione sulla danza intesa come continua mutazione e trasformazione in rapporto con le forze  che agiscono sui corpi e sullo spazio. Una coreografia di movimento, luce e suono. Forze naturali, forze fisiche e forze politiche che mutano, distorcono, muovono i corpi e il loro incedere nel tempo. Una nuova creazione della Compagnia STALKER_Daniele Albanese che indaga la zona immaginaria di confine e di passaggio tra ciò che è chiaro e leggibile e ciò che è oscuro e misterioso in una danza di grande energia e suggestioni. All’origine del progetto c’è la fascinazione per l’Orizzonte degli eventi, espressione usata in astrofisica per delimitare la superficie limite oltre la quale nessun evento può influenzare un osservatore esterno. Interpreti dello spettacolo, oltre allo stesso Daniele Albanese, sono Marta Ciappina e Giulio Petrucci. Luci a cura di Alessio Guerra, partitura musicale a cura dei musicisti Lorenzo Donadei e Luca Nasciuti.

 

Daniele Albanese si forma presso l’EDDC di Arnhem, in Olanda, studiando con i grandi maestri del postmodernismo americano tra i quali Steve Paxton, Eva Karkzag, Lisa Kraus, Benoit Lachambre.  Lavora come interprete con Peter Pleyer, Tony Thatcher, Charlotte Zerbey, Martin Butler, Mawson-Raffalt + Falulder-Mawson, Jennifer Lacey, Virgilio Sieni, Nigel Charnock, Karine Ponties, Enzo Cosimi.

Fonda la propria compagnia di danza STALKER nel 2002 con lo scopo di indagare la danza come linguaggio e presenta i propri spettacoli in importanti festival e teatri in Italia e all’estero; collabora come assistente artistico nella creazione di Benoit Lachambre Snakeskins.

 

 

INFO E BIGLIETTI

Intero € 15,00 – Ridotto € 12,00 (riduzione valida per chi ha meno di 29 e più di 65 anni, soci ARCI)

Vendita biglietti on line su www.vivaticket.it e in tutti i punti vendita “Viva Ticket”

Biglietteria del Teatro Petrella:

il giorno prima dello spettacolo dalle ore 17:00 alle ore 20:00

il giorno dello spettacolo due ora prima della rappresentazione.