foto di repertorio shutterstock

In città torna “Cringiamoci”, un pomeriggio di confronto sulle politiche giovanili. Appuntamento pubblico per lunedì 25 marzo, dalle ore 16:00, all’ex macello

Lunedì 25 marzo, dalle ore 16:00 alle ore 20:00, nella Sala Convegni del Centro Polifunzionale “Ex macello” (via Mulini, 25), si terrà “CRINGIAMOCI – Aggregazione, legalità e futuro nella città vissuta dai più giovani”, iniziativa che gioca sul binomio “bilancio-rilancio” delle principali direttrici di azione promosse in ambito Politiche Giovanili del Comune di Cesena. “Bilancio” in quanto l’evento – aperto a tutta la cittadinanza – si svilupperà attraverso una presentazione delle principali azioni realizzate dagli operatori coinvolti in prima linea nel rapporto con i più giovani, “rilancio” perché dall’esperienza si intende trarre stimoli e propositi per dare continuità e rinnovare l’attività fatta. A Cesena sono 13497 i giovani dai 15 ai 29 anni, una fascia di popolazione a cui l’Amministrazione comunale, insieme al mondo della scuola e alle altre realtà regionali e territoriali (Università, Ausl, Camera di Commercio, Associazioni di Categoria, imprese) dedica particolare attenzione attraverso il lavoro del Progetto Giovani comunale e di alcuni dei servizi a esso connessi, come l’Educativa di Strada e “Ciacaré”, nati con lo scopo di rafforzare il dialogo con gli under 30, affiancandosi a scuola e famiglia.

“Nel corso di questi anni – commenta l’Assessora ai Servizi per le persone e le famiglie Carmelina Labruzzo – le politiche giovanili sono state poste al centro della nostra agenda per restituire protagonismo alle ragazze e ai ragazzi dai 15 anni che vivono nella nostra città e con lo scopo di valorizzare il dialogo intergenerazionale. Tra servizi comunali ed enti collaterali, sono diverse le occasioni di incontro, orientamento e condivisione proposte sul territorio da operatori professionisti il cui lavoro è stato riconosciuto anche a livello nazionale, grazie al finanziamento ANCI del progetto ‘Neetopia’, e regionale. Abbiamo lavorato alla costituzione di una ricca rete di realtà e presidi al fine di affiancare i nostri giovani e di dare loro risposte in relazione al percorso di studi, alla sfera professionale, e nei casi più complessi, aiutarli ad affrontare i momenti più critici. In tutti i casi, si tratta di servizi nati dalla collaborazione tra l’Amministrazione comunale, Asp Cesena-Valle Savio ed altri enti del terzo settore che mettono a disposizione esperienze e operatori. È questo il caso dell’Educativa di strada che si rivolge a una platea di 140 persone al fine di prevenire i comportamenti a rischio, dalla devianza ai disturbi del comportamento, mediare i conflitti e integrare i gruppi marginali, contrastare l’abbandono scolastico, conoscere i problemi e i bisogni della comunità locale, e diminuire la percezione di insicurezza”.

La giornata prenderà la forma di un convegno in cui interverranno, dopo i saluti istituzionali, gli operatori e le operatrici dei servizi comunali dedicati alle Politiche Giovanili e l’esperto Matteo Lancini. In seguito si terrà un confronto aperto in forma di “tavola rotonda” dedicato a come le Politiche Giovanili possono incrociare le Politiche della sicurezza. In chiusura, la professoressa Cinzia Albanesi dell’Alma Mater Studiorum dell’Università di Bologna offrirà alcuni spunti maturati dal percorso di valutazione svolto del servizio comunale di Educativa di strada. 

I lavori saranno introdotti dal Sindaco Enzo Lattuca e dalla Presidente di Asp Cesena/Valle Savio Maria Elena Baredi. Seguirà l’intervento dell’Assessora ai Servizi per le persone e le famiglie Carmelina Labruzzo sulle politiche giovanili a Cesena, sui cui interverranno, a seguire, Giada Fabiani del Progetto Giovani del Comune di Cesena e Federica Fantozzi, operatrice dell’Educativa di strada di A.S.P. del Distretto Cesena Valle Savio. Il pomeriggio proseguirà con diversi altri contributi come quello a cura di Matteo Lancini, Psicologo e psicoterapeuta, presidente della fondazione Minotauro di Milano. A condurre il pomeriggio sarà Marco Battini del Coordinamento Unità di strada Regione Emilia-Romagna. Intorno alle ore 18:00 avrà inizio una “tavola rotonda” nel corso della quale ci si confronterà su come le Politiche Giovanili incrociano le Politiche della sicurezza. I lavori saranno introdotti dall’Assessore allo Sviluppo Economico, Legalità e Sicurezza Introduce Luca Ferrini. Seguiranno gli interventi di Gian Guido Nobili, Responsabile Area Politiche per la Sicurezza urbana e integrata, Cultura della Legalità e Polizia locale della Regione Emilia-Romagna, e di Andrea Piselli, Comandante della Polizia Locale di Cesena, Mercato Saraceno e Montiano. Per conoscere il programma integrale e i nomi di tutti i relatori: https://www.comune.cesena.fc.it/vivere-il-comune/eventi/cringiamoci/.

A seguire verrà offerto ai partecipanti un aperitivo a buffet a cura di Welldone Cils Social Food. Gradita conferma di partecipazione scrivendo a info@progettogiovanicesena.it. Per ulteriori informazioni contattare la mail info@progettogiovanicesena.it oppure il numero 0547 355748.