(Foto Shutterstock.com)

Interessate le frazioni di Corneto e Linaro, per un investimento complessivo di 200mila euro

Due cantieri contro il dissesto idrogeologico aprono l’anno nuovo a Verghereto e Mercato Saraceno, nel cesenate. Puntano al consolidamento di pareti rocciose e sono finanziati dalla Regione per 200mila euro complessivi, nell’ambito degli interventi post alluvione. Interessati dai lavori, in particolare, sono gli abitati di Corneto, in comune di Verghereto, e Linaro, a Mercato Saraceno. Le opere sono a cura dell’Ufficio di Forlì-Cesena dell’Agenzia regionale per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile.

“Continuano senza sosta le attività per fronteggiare i danni causati dal maltempo dello scorso maggio, che ha avuto ripercussioni particolarmente evidenti proprio in Appennino dove si contano circa 70mila frane di nuova attivazione- spiega Irene Priolo, vicepresidente con delega alla Protezione civile-. Nei prossimi mesi prenderanno il via altri 15 cantieri per interventi contro il dissesto idrogeologico, già programmati e in corso di progettazione. Si tratta- conclude- di interventi urgenti contemplati dalle ordinanze del commissario Figliuolo, ma anche di opere finanziate da fondi Pnrr, risorse europee Fesr e fondi regionali: riguarderanno in tutto 9 Comuni”.

In particolare, saranno interessati i territori di Premilcuore, Galeata, Civitella, Predappio, Meldola, Sogliano, Verghereto, Santa Sofia, Bagno di Romagna.

Le opere al via

A Corneto, in comune di Verghereto, sono in partenza opere per il disgaggio degli elementi degradati lungo la parete rocciosa che scende verso il torrente Para e, in alcuni tratti, il ripristino dell’efficacia delle reti a tutela della viabilità sottostante. A Linaro, in comune di Mercato Saraceno, verranno effettuati interventi di rimozione della vegetazione e manutenzione del rivestimento in cemento della parete rocciosa della Rupe che digrada sul fiume Savio, in continuità con l’importante opera di manutenzione conclusa nel 2023. Analoghi interventi verranno attivati nei prossimi mesi anche in prossimità di Campigna, nel comune di Santa Sofia.