Foto di repertorio shutterstock

Riportiamo la nota del Comune di Forlì

“Visto il bollettino in data odierna di Arpae, si comunica che nelle giornate di martedì 19 e mercoledì 20 dicembre 2023 entreranno in vigore le misure emergenziali riguardanti le limitazioni della circolazione e altre misure. Le misure emergenziali si attivano quando le previsioni, sulla base sulla base del sistema integrato di modellistica meteorologica di Arpae, indicano il superamento della soglia di legge per il PM10 per il giorno di controllo e per i due successivi”.

“Le misure emergenziali entrano in vigore il giorno successivo a quello di controllo, stabilito nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì, e permangono fino al giorno di verifica seguente e prevedono”: dalle 8,30 alle 18,30, tutte le limitazioni strutturali + stop alla circolazione di tutti i veicoli diesel euro 5 nei centri abitati interessati dai provvedimenti; divieto di uso di biomasse per il riscaldamento domestico (in presenza di impianto alternativo) con classe di prestazione energetica ed emissiva inferiore a 4 stelle; divieto di combustione all’aperto (residui vegetali, falò, barbecue, fuochi d’artificio…); divieto di spandimento dei liquami zootecnici. Sono escluse dal presente divieto le tecniche di spandimento con interramento immediato dei liquami e con iniezione diretta al suolo. Sono fatte salve le deroghe per sopraggiunto limite di stoccaggio, verificato dall’autorità competente al controllo; potenziamento controlli sulla circolazione dei veicoli, combustioni all’aperto, spandimento liquami e impianti a biomassa domestica; abbassamento temperature medie nelle abitazioni fino a 19°C e nelle attività industriali e artigianali fino a 17°C. Resta la sospensione delle limitazioni, fino al 31 marzo 2024, alla circolazione dei diesel euro 5 (nelle giornate con misure emergenziali) ai cittadini dei comuni alluvionati”.