Fonte: Ufficio Stampa Regione Emilia-Romagna

Il Presidente della Regione, Stefano Bonaccini: “Vogliamo condividere ogni passo della ricostruzione, ribadito il massimo impegno affinché sia rimborsato il 100% dei danni. Pronti a rivederci a cadenza regolare e già prima della fine dell’anno”

Un primo incontro tra Regione e una ventina di Comitati di cittadini nati nei territori colpiti nel maggio scorso dalla drammatica alluvione. Un confronto sull’andamento della ricostruzione e sui problemi e le esigenze di chi abita in quelle zone. Nel pomeriggio di ieri, il presidente Stefano Bonaccini ha ricevuto una delegazione dei comitati in viale Aldo Moro, a Bologna, insieme alla vicepresidente con delega alla Protezione civile e Ambiente, Irene Priolo e gli assessori Vincenzo Colla (Sviluppo economico e Lavoro), Paolo Calvano (Bilancio), Andrea Corsini (Infrastrutture e commercio) e Alessio Mammi (Agricoltura).

Questi gli argomenti trattati durante il faccia a faccia: messa in sicurezza urgente da frane e alluvioni di intere zone, da cui dipende la loro sopravvivenza; la necessità di garantire supporto ai piccoli Comuni, che soffrono di insufficienza e inadeguatezza delle risorse, e la verifica dei progetti di intervento su questo; il cronoprogramma o la tempistica dei lavori; protocollo e competenze per la gestione coordinata degli interventi necessari.

“Ringrazio i Comitati per la collaborazione- ha detto Bonaccini- è importante per le Istituzioni avere anche un rapporto diretto con chi vive tutti i giorni sulla propria pelle i disagi di quel drammatico evento. Ho proposto loro di rivederci a cadenza regolare, la prossima volta già entro la fine dell’anno, per condividere ogni passo della ricostruzione, del percorso e delle procedure che dovranno portare all’erogazione dei fondi. Resta massimo l’impegno della Regione affinché venga rimborsato il 100% dei danni a famiglie e imprese come promesso dal Governo e fino a quel giorno continueremo a stare al fianco di chi è stato vittima dell’alluvione, lavorando con il commissario Figliuolo e le sue strutture con la massima collaborazione, come bene abbiamo fatto in questi mesi”.